Grand Prix Antenore Energia: oltre 3500 a Padova per i campioni della ginnastica

Grand Prix Antenore Energia: oltre 3500 a Padova per i campioni della ginnastica

di Cecilia Bacco

Un sabato dedicato alla forza e al contempo alla leggerezza e all’eleganza che contraddistingue il mondo della ginnastica. Questi sono gli ingredienti de Grand Prix Antenore Energia di scena alla Kioene Arena oggi, sabato 8 dicembre. Uno spettacolo che emoziona il palazzetto patavino, quasi al completo con oltre 3500 spettatori. La 27ª edizione del Grand Prix arriva a Padova nell’anno d’oro per la ginnastica, il 2018. Tra l’Europeo di Glasgow che ha visito l’Italia dell’artistica chiudere al secondo posto del medagliere con 13 podi, seconda solo alla Russia, e il campionato mondiale di ritmica a Sofia con un bottino italiano di 5 medaglie.

Dopo l’esibizione delle società sportive locali e l’inno italiano, lo show prende inizio con le Farfalle, che infiammato la Kioene Arena sulle note della traccia remixata di “Eye of the tiger” che le ha portate sul gradino più alto del podio a Sofia. L’evento dedicato alla ginnastica tricolore prosegue con un alternarsi di star e di esercizi che vedono protagonisti, tra gli altri, le Fate della ginnastica artistica, oro a Glasgow nei campionati Europei 2018, buona parte della classe dei “terribili del 2003”, futuro italiano della ginnastica artistica e ancora Alexandra Agiurgiuculese con palla e nastro.

Applausi a scena aperta poi per i campioni internazionali dell’acrobatica Michael Grossi e Rebecca Sirca, per la maga del nastro Milena Baldassarri e per i grandi assenti di questo Grand Prix: Marco Lodadio, che fino all’ultimo ha provato a gareggiare prendendo parte al riscaldamento e Vanessa Ferrari, ferma ai box per un edema osseo. La campionessa del mondo del 2006 alla trave, ricorda e si stringe insieme a tutto il movimento della ginnastica italiana intorno alla tragedia di Ancona e in particolare alla famiglia di Asia Nasoni, giovane promessa della ginnastica. E riguardo le gare la Ferrari dice «sono tornata ad allenarmi da un po’, pian piano rendiamo sempre più completi gli allenamenti, vedremo come andranno i prossimi mesi e le gare di Coppa del Mondo del 2019. È bello partecipare a questi eventi anche se da spettatrice – continua l’azzurra – il calore del pubblico è tutto per noi, ci da forza anche nei momenti di difficoltà come un infortunio».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy