Italian Coffee Petrarca, Morlino frena gli entusiasmi: “Per la serie A c’è molto da fare”

Italian Coffee Petrarca, Morlino frena gli entusiasmi: “Per la serie A c’è molto da fare”

di Redazione PadovaSport.TV

L’Italian Coffee Petrarca è in Serie A: è questo il responso di una stagione impensabile alla vigilia, che suggella una marcia trionfale di 3 stagioni, con 3 Campionati vinti e 2 Coppe Italia Nazionali in bacheca, a cui vanno aggiunti i trofei minori, per un totale di 9 affermazioni negli ultimi 3 anni e mezzo.  Il Presidente del Petrarca Calcio a Cinque, Paolo Morlino, frena però gli entusiasmi. “Ho fatto i complimenti ai ragazzi, sono stati splendidi. Sono sempre andati d’accordo. Questo è un grande merito che attribuisco a loro e anche al Mister, che ha composto un organico equilibrato in cui ciascuno di loro ha avuto un ruolo chiaro e definito sin dall’inizio, in modo da evitare frizioni, invidie e risentimenti personali tra i ragazzi” – ha affermato il presidente del Petrarca.  “Capiremo solo con il tempo che vincere 3 Campionati in 3 stagioni è una grande impresa. Si tratta di una cosa che rimarrà per sempre nella storia del club ma anche del calcio a 5. Sono poche le squadre che sono state in grado di fare tutto questo”. Il massimo dirigente bianconero frena però gli entusiasmi. “Ora dobbiamo fare delle serie riflessioni. Solo 3 anni fa eravamo in Serie C1 ed eravamo una società tra le prime 450 d’Italia, oggi siamo una delle prime 15. Cambiano alcune cose, non possiamo pensare di gestire il club allo stesso modo” – prosegue Morlino. “Dobbiamo ragionare sulle risorse e anche sulla sostenibilità di lungo periodo. Nessuno vuole andare in Serie A per starci una sola annata vanificando gli sforzi e il cammino trionfale fatto sin qui – dice il presidente Morlino – Ne voglio parlare riservatamente con tutti gli interlocutori interessati”. La Palestra Gozzano, il teatro della marcia trionfale dell’Italian Coffee Petrarca non è al momento a norma per la Serie A.  “Il discorso del palazzetto è sicuramente in cima ai nostri pensieri. Ringrazio l’Assessore Bonavina perchè ci è sempre molto vicino, in maniera molto appassionata. Studieremo assieme a lui la soluzione. Personalmente, a me piacerebbe tanto rimanere alla Gozzano”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy