Kioene Padova, sconfitta netta a Verona. Ora sfida decisiva contro Sora

Kioene Padova, sconfitta netta a Verona. Ora sfida decisiva contro Sora

Commenta per primo!

Calzedonia Verona – Kioene Padova 3-0
(25-15, 25-19, 25-20)

Calzedonia Verona: Zingel 4, Kovacevic 7, Ferreira 10, Baranowicz 4, Djuric 17, Anzani  8, Giovi (L); Paolucci, Frigo (L), Stern 3, Randazzo 4. Non entrati: Lecat, Mengozzi. Coach: Nikola Grbic.
Kioene Padova: Shaw 1, Giannotti 16, Maar 6, Volpato 5, Averill 7, Milan 2, Balaso (L); Bassanello, Zoppellari, Koncilja, Fedrizzi 2. Non entrati: Link. Coach: Valerio Baldovin.
Arbitri: Boris-Sobrero.
Durata: 21’, 24’, 25’. Tot. 1h 10’.
Spettatori: 2.351.
MVP: Mitar Djuric (Calzedonia Verona).
NOTE. Servizio: Verona errori 11, ace 6; Padova errori 11, ace 0. Muro: Verona 8, Padova 4. Ricezione: Verona 40%, Padova 40%. Attacco: Verona 62%, Padova 51%.

La Kioene Padova torna a casa a mani vuote. Troppo forte questa Calzedonia Verona, capace di chiudere il match per 3-0 in 1 ora e 10 minuti. Gli scaligeri hanno registrato migliori percentuali praticamente in tutti i fondamentali, dimostrando di poter essere davvero la sorpresa dei prossimi play off scudetto. I bianconeri hanno cercato di tenere alta la bandiera grazie ad un Giannotti ispirato, ma non è bastato. Ora la sfida di domenica 26 febbraio contro Sora diventerà decisiva per vedere chi delle due chiuderà la regular season al terzultimo posto.
LA CRONACA. Nelle file di Verona, ottimo avvio di gara per Djuric che trova il mani out per il provvisorio 6-3. La Kioene cerca di tenere il passo grazie ad un positivo Giannotti (11-8) ma è ancora una diagonale di Djuric a costringere coach Baldovin a chiedere time out sul 13-8. Padova fatica in ricezione, così Kovacevic & Co. ne approfittano per portarsi sul 21-13. L’ingresso di Fedrizzi per Milan non cambia inerzia al primo set che si conclude 25-15 con il primo tempo vincente di Zingel.
Sono ancora i colpi di Giannotti – insieme a quelli di Maar – a tenere in equilibrio le prime fasi del secondo set (7-7). Djuric scava il solco al servizio con un doppio ace (15-11) a cui si aggiunge quello del 18-11 che sembra tagliare le gambe ai patavini. Fedrizzi subentra nuovamente per Milan ma, nonostante un tentativo di riavvicinamento, Ferreira chiude 25-19.
Rispetto al sestetto iniziale, nel terzo set la Kioene parte con Zoppellari al palleggio e Fedrizzi in banda. In casa Verona, Randazzo subentra a Kovacevic. E’ il set maggiormente equilibrato, che vede in Giannotti e Fedrizzi i punti di riferimento per l’attacco (13-12). Verona però decide di accelerare e il neo entrato Stern piazza a terra il 19-13. A chiudere set e match è il servizio out di Giannotti (25-20).
PREVENDITE PER LA SFIDA CON SORA. Le prevendite on-line per la sfida di domenica 26 febbraio (ore 18.00, Kioene Arena) contro la Biosì Indexa Sora sono aperte sul sitowww.pallavolopadova.com accedendo alla sezione “Biglietti”.

Valerio Baldovin (coach Kioene Padova): “Verona ha giocato molto bene, sbagliando poco e mettendoci grande pressione. Non siamo riusciti nella correlazione muro-difesa ma oggi era davvero difficile giocare contro di loro. Davanti al nostro pubblico giocheremo contro Sora nell’ultima sfida di regular season e dovremo dare il massimo per questa sfida che ci attende”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy