Kioene Padova, sfuma il sogno europeo. In finale vince Monza

Kioene Padova, sfuma il sogno europeo. In finale vince Monza

di Redazione PadovaSport.TV

Kioene Padova – Gi Group Monza 2-3
(25-21, 21-25, 18-25, 25-23, 10-15)

Kioene Padova: Polo 9, Cirovic 15, Volpato 8, Premovic 13, Travica 1, Koprivica, Balaso (L); Nelli, Peslac, Gozzo 17, Sperandio, Scanferla. Non entrati: Bassanello (L). Coach: Valerio Baldovin.
Gi Group Monza: Buti 3, Dzavoronok 24, Finger 12, Shoji 6, Beretta 2, Plotnytskyi 18, Rizzo (L); Walsh, Langlois 1, Botto 1, Terpin, Barone 5, Hirsch 1. Non entrati: Brunetti (L). Coach: Miguel Angel Falasca.
Arbitri: Frapiccini-Zanussi.
Durata: 28’, 29’, 24’, 32’, 17’. Tot. 2h 11’.
Spettatori: 1.380.
Incasso: 4.329 Euro.
MVP: Stefano Gozzo (Kioene Padova).
NOTE. Servizio: Padova errori 24, ace 12; Monza errori 23, ace 15. Muro: Padova 9, Monza 10. Ricezione: Padova 38% (25% prf), Monza 45% (23% prf). Attacco: Padova 42%, Monza 44%.

Non poteva terminare altrimenti questa finale, che si conclude al tie break a favore di Monza dopo oltre due ore di gioco. La gara di ieri sera inoltre entra nella top ten dei match con più ace. Con 27 battute vincenti (di cui 15 segnate dai Monzesi), è la terza gara nel guinness degli ace del Campionato Italiano. Il record assoluto resta di 31 battute vincenti segnate tra Modena e Parma in un match dei Play Off nell’aprile del 2000.
Inizio di gara entusiasmante, con entrambe le squadre che forzano al servizio. I due ace di Premovic costringono coach Falasca (che proprio oggi compie 45 anni) a chiedere il primo time out discrezionale sul 10-8. I colpi di Gozzo e Cirovic permettono di allungare con il padovano che ottiene l’ace del 14-9. Grazie alle buone battute di Plotnytskyi, Monza rimane attaccata al parziale anche se il primo set point arriva sul 24-21 con Cirovic. A chiudere 25-21 è il muro vincente di Volpato. In avvio di secondo set, Finger e Dzavoronok picchiano al servizio, costringendo coach Baldovin a riparare in time out sul 7-10. Padova fatica in ricezione e la Gi Group dilaga 8-14. La Kioene perde concentrazione e i brianzoli ne approfittano per volare sull’11-21. Padova prova a rialzare la testa con le battute di Gozzo (17-22) ma ormai il divario è troppo elevato: il servizio sulla rete di Travica chiude 21-25. Inizio dirompente per la Gi Group nel terzo set, che continua a mettere in difficoltà Padova al servizio (2-6). A partecipare alla raccolta ace è Shoji che ne segna due consecutivi (10-17). La rincorsa della Kioene si ferma però sul 18-25, con Finger a chiudere con una diagonale vincente. Il quarto set è il più combattuto, con le squadre che rimangono appaiate (10-10). Il break arriva con Cirovic, il cui ace del 17-15 porta le squadre in panchina. Dzavoronok riequilibra con il servizio vincente del 20-20 ed è proprio lui l’uomo in più in questa fase. Il set point arriva sull’attacco out del 24-23 che Plotnytskyi replica: 25-23.
Il tie break comincia con Padova attenta in difesa e capace di portarsi sul 3-1 con Premovic. Ci pensa nuovamente Dzavoronok a ribaltare la situazione, piazzando sull’angolo l’ace del 5-6. Al cambio campo la Kioene è avanti 8-7 grazie all’attacco out di Botto. Shoji al servizio cambia gli equilibri trovando il doppio ace del 9-11. Da qui Monza prende le misure chiudendo 10-15 col muro di Dzavoronok su Cirovic che fa esultare i tifosi brinazoli giunti a Padova per questa sfida che vale l’Europa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy