Pallavolo, domenica storta della Kioene. Vibo Valentia ne approfitta

Pallavolo, domenica storta della Kioene. Vibo Valentia ne approfitta

Kioene Padova – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 1-3
(16-25; 20-25; 25-22; 25-27)

Kioene Padova: Shaw 2, Giannotti 15, Maar 20, Koncilja 4, Volpato 9, Fedrizzi 10, Balaso (L); Zoppellari, Milan, Sestan 4. Non entrati: Bassanello, Canella, Link. Coach: Valerio Baldovin.
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Coscione 8, Geiler 9, Michalovic 9, Barreto Silva 19, Barone 10, Diamantini 7, Marra (L); Costa, Alves, Rejlek 5. Non entrati: Buzzelli, Torchia. Coach: Waldo Kantor.
Arbitri: Zucca-Cipolla.
Durata: 22’, 26’, 27’, 35’. Tot. 1h 50’.
Spettatori: 2.290.
Incasso: 6.886 Euro.
MVP: Davide Marra (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia).
NOTE. Servizio: Padova errori 19, ace 7; Vibo errori 14, ace 10. Muro: Padova 12, Vibo 10. Ricezione: Padova 45%, Vibo 53%. Attacco: Padova 41%, Vibo 49%.

Pesante vittoria per la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia che strappa tre punti a Padova sfruttando il difficilissimo avvio dei veneti. A pesare sul risultato finale sono stati i tanti errori dei bianconeri nei primi due parziali ma Vibo ha giocato un match quasi perfetto, trovando un’iniezione di fiducia nelle incredibili difese di Marra, eletto meritatamente MVP al termine del match.
Avvio spinto per gli ospiti, che si portano subito sul 2-6 con Barreto Silva implacabile al servizio. La Kioene ci mette del suo, sbagliando molto in ricostruzione e costringendo coach Baldovin al secondo time out sul 3-10. Sul 9-17 Padova cambia regia inserendo Zoppellari per Shaw. Spazio anche a Sestan per Fedrizzi, ma Vibo gioca sul velluto e chiude 16-25.
L’inizio del secondo set è decisamente più combattuto, ma ancora una volta Padova deve scontrarsi sul muro di Vibo e sull’ace di Geiler che porta la Callipo avanti 10-13. I calabresi sono ordinati e precisi, mentre Padova perde di nuovo di lucidità. Con Sestan e Milan in campo per Fedrizzi e Giannotti, la Kioene prova a reagire ma l’ex Diamantini mette a terra il 20-25.
Al rientro in campo il capitano Giannotti scava il break al servizio e coach Kantor chiede pausa sul 10-8 dopo il primo tempo vincente di Volpato. I padroni di casa ritrovano fiducia e il colpo del 19-14 a firma di Fedrizzi porta di nuovo le squadre in panchina. Il neo entrato Rejlek mette paura alla battuta riavvicinando le due squadre sul 21-19.
Vibo non molla e nel quarto set i calabresi sfruttano le ottime difese di Marra per costruire il vantaggio (7-9). Un incredibile Maar riprende il punteggio sul 17-17 ma la Tonno Callipo non molla una palla in difesa ritrovando il 19-22. Si va ai vantaggi e la Callipo ci mette tutto il cuore per chiudere 25-27 un match vinto meritatamente.
ORA DOPPIA TRASFERTA PER I BIANCONERI. La Kioene Padova sarà impegnata mercoledì 9 novembre alle ore 20.30 in Lombardia per la sfida esterna contro la Revivre Milano. Successivamente i ragazzi di coach Baldovin giocheranno domenica 13 novembre (ore 18.00) al PalaBianchini in casa della Top Volley Latina. La Kioene Padova tornerà in scena alla Kioene Arena alle ore 18.00 di domenica 20 novembre contro la LPR Piacenza.

Valerio Baldovin (coach Kioene Padova): “Abbiamo commesso molti errori nel primo set, alcuni dei quali molto banali. Poi siamo cresciuti alla distanza ma bisogna dare merito ad una Vibo Valentia che ha sbagliato molto poco. Dobbiamo fare tesoro del passo falso di oggi per giocare un match diverso a Milano”
Waldo Kantor (coach Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “I ragazzi stanno lavorando tanto e bene, per cui una gratificazione era necessaria a livello di risultati. Oggi siamo stati sempre in partita, giocando concentrati. Padova non ha di certo espresso la sua migliore pallavolo, ma merito a noi per aver creduto fino alla fine in questa vittoria”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy