Pallavolo, la Tonazzo festeggia anche a Forlì

Pallavolo, la Tonazzo festeggia anche a Forlì

Padova sopra di 2 set, poi Romagna rimonta ma non chiude

Commenta per primo!

Sbancato il PalaCredito. A Forlì, nella tana della Cmc Romagna, la Tonazzo Padova si presenta puntuale a riscuotere quanto investito nel corso di un girone di ritorno di continui progressi. Batte al tie break i padroni di casa e li supera in classifica, issandosi all’ottavo posto, con gli stessi 22 punti di Monza (che in questo turno ha piegato 3-1 Piacenza). Alle spalle, pronte ad approfittare di ogni passo falso, ci sono proprio la stessa Cmc e Latina, a quota 21, per una volata-playoff che, nelle ultime tre giornate della stagione regolare, si annuncia combattutissima. Ma non occorrerà aspettare molto per assistere a un nuovo spareggio: nel turno infrasettimanale in programma dopodomani, alle 20.30 alla Kioene Arena, Orduna e soci se la vedranno proprio con Monza.
SENZA L’IMPERATORE. Serviva vincere per continuare a credere nell’ottava piazza, l’ultima utile per accedere alla prossima fase, e gli uomini di Baldovin l’hanno fatto. Ci sono riusciti pur dovendo rinunciare all’ultimo al giocatore che, in questa fase, stava giocando meglio: l’austriaco Berger, l’imperatore dell’attacco bianconero, bloccato da un attacco influenzale. Non solo: nel terzo set pure Volpato è stato costretto ad abbandonare per una distorsione alla caviglia, dopo uno scontro con Cook, cadendo a terra dal muro. La Tonazzo ha sopperito alla doppia tegola con l’arma che spesso si è rivelata decisiva in questa stagione: il gioco di squadra. Fra gli attaccanti di palla alta, il solo Cook ha sfoderato percentuali degne di nota (19 punti col 48%) mentre Quiroga ha faticato (12 col 30%) e Giannotti, pur prezioso, ha continuato negli alti e bassi delle ultime giornate, chiudendo in parità la sfida col portoricano Torres. AVERILL E BALASO SU TUTTI. A spiccare sono stati però il centrale Averill (17 punti, col 74%) e Balaso, sempre più un punto di riferimento per la seconda linea. E poi si è fatto trovare pronto chi è entrato dalla panchina. I due set iniziali avevano addirittura fatto sperare nel bottino pieno. Nel primo, Padova si era trovata a inseguire 24-22 ma aveva salvato i set point proprio col il centrale americano, firmando il sorpasso con un muro di Giannotti e uno di Volpato, sullo spento Koumentakis. Allo sprint la Tonazzo ha raggiunto pure il 2-0, trovando gli ultimi punti grazie a un errore di Torres e a Cook. Sotto 21-15 nel terzo, il sestetto bianconero è riuscito di nuovo a riagguantare la Cmc, mancando il colpo del k.o. ai vantaggi. E ai vantaggi si è chiuso anche il quarto parziale, con Torres decisivo per i romagnoli. Ancora a inseguire pure nel quinto set (4-1 e 8-4 per la squadra di Kantor) la Tonazzo sembrava ormai doversi arrendere. È toccato così a Milan, che ha sostituito un Cook esausto, dare la scossa per la rimonta finale, per la gioia del centinaio di tifosi padovani accorsi a Forlì. (Da Il Mattino)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy