Pallavolo, niente da fare per la Kioene contro il super Perugia di Zaytsev

Pallavolo, niente da fare per la Kioene contro il super Perugia di Zaytsev

Minuto di silenzio e fascia di lutto al braccio per ricordare Piero Zoppellari, ex dirigente del settore giovanile bianconero e papà del palleggiatore della Kioene Padova, Francesco. Così inizia il match in terra umbra per i bianconeri, col pensiero rivolto a Francesco, presente in panchina con il resto della squadra. Padova ha rischiato il colpo grosso, giocando un’ottima pallavolo ma pagando in alcuni frangenti lo scotto dell’esperienza contro una squadra di grande calibro come la Sir.
I veneti forzano al servizio in avvio di match e questo consente alla Kioene di portarsi avanti 4-11 con l’ace di Averill che costringe coach Kovac a chiedere il primo time out della gara. Fedrizzi scava il solco al servizio (6-17) e anche Koncilja colpisce alla battuta costringendo nuovamente al time out sul 7-19. Le cose però non cambiano: Padova non si fa sorprendere e Maar chiude 14-25.
Decisamente diverso l’avvio del secondo set: con la Kioene più scostante alla battuta, i padroni di casa trovano coraggio e si portano sul 6-10 quando coach Baldovin richiama per la prima volta in panca i suoi ragazzi. Al ritorno in campo la Kioene ritrova precisione raccogliendo un importante 22-22. Si va ai vantaggi e Perugia può contare su un Russel in forma. A chiudere è un muro di Podrascanin per il 27-25.
Nel terzo set i padroni di casa tengono in mano le redini del gioco e sull’ace del 14-9 a firma di Berger, coach Baldovin chiede pausa. Padova prova a tenere testa ma sul finale si scompone. Il doppio ace di Berger apre la strada a Perugia per il 25-16.
Nel quarto set coach Baldovin inserisce Volpato al centro per Koncilja ed è lui tra i protagonisti delle prime battute di gioco (8-8). La Kioene non molla (17-17) ma il muro di Zaytsev su Fedrizzi costringe nuovamente l’allenatore veneto a chiedere un time out sul 19-17. Da qui però il set non si sblocca: l’ex Berger trova il match ball del 24-20 e il muro di Mitic mette il sigillo sulla partita.
VENERDI’ ARRIVA TRENTO. Prossimo appuntamento venerdì 14 ottobre alle ore 20.30 alla Kioene Arena, quando la Kioene Padova ospiterà la Diatec Trentino.

Sir Safety Conad Perugia: Russel 17, Zaytsev 13, Berger 15, De Cecco 2, Birarelli 8, Podrascanin 7, Bari (L); Tosi (L), Chernokozev, Della Lunga, Mitic 1. Non entrati: Buti, Franceschini. Coach: Slobodan Kovac.
Kioene Padova: Shaw 4, Giannotti 15, Maar 15, Koncilja 5, Averill 4, Fedrizzi 11, Balaso (L); Bassanello, Volpato 4. Non entrati: Zoppellari, Link, Sestan. Coach: Valerio Baldovin.
Arbitri: Gnani-Piana.
Durata: 24’, 33’, 23’ 25’. Tot. 1h 45’.
MVP: Alexander Berger (Sir Safety Conad Perugia).
NOTE
. Servizio: Perugia errori 20, ace 8; Padova errori 21, ace 7. Muro: Perugia 10, Padova 4.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy