Lantech: vai, e conquista l’Europa

Lantech: vai, e conquista l’Europa

La Lantech si rituffa in Europa. La sfida contro le greche del Vouliagmeni, stasera alle 19.30, apre la final four di Coppa Len di pallanuoto femminile, in cartellone a Imperia. Una vittoria permetterebbe al setterosa del Plebiscito di giocarsi il trofeo, domani sera alle 21, contro la vincente della gara tra le padrone di casa della Mediterranea e le quotate ungheresi dello Szentes. Le ragazze di coach Stefano Posterivo si presentano all’appuntamento due settimane dopo aver chiuso la stagione regolare del massimo campionato al primo posto e dopo aver già conquistato la Coppa Italia, risultati che hanno permesso di smaltire la delusione per la retrocessione dall’Euro League alla Len, la seconda rassegna continentale in ordine di importanza, a causa della sconfitta patita ai quarti contro l’Usve Budapest. «Affrontiamo questa final four decisi a giocarci le nostre possibilità. Le affermazioni ottenute in Italia ci hanno regalato tanti stimoli e motivazioni» afferma Posterivo, che avrà a disposizione il gruppo al completo. «In semifinale ci attende il Vouliagmeni, squadra di grande esperienza e talento che in questi anni è sempre stata ai vertici in Europa. L’affronteremo con il dovuto rispetto e con tanta determinazione». Non è un compito facile quello che attende capitan Rocco e compagne, che si sono allenate anche a Pasquetta. Il Vouliagmeni è una delle due grandi protagoniste della pallanuoto ellenica (l’altra è l’Olympiakos) e – nonostante abbia perso in questa stagione la sua giocatrice più forte, il centroboa Asimaki (che si è trasferita appunto alle rivali dell’Olympiakos) – possiede un organico di enorme valore, nel quale spiccano elementi come Gerolymou, Roubesi e Tsoukala, di notevole esperienza internazionale. Testimonianza inoppugnabile della forza del Vouliagmeni sono i risultati dei quarti di finale di Euro League, nei quali è stato eliminato dal fortissimo Kinef Kirishi al termine di due gare molto equilibrate, vinte entrambe dalle russe, ma di misura: 10-9 ad Atene, 8-6 in casa loro. L’esame di greco è perciò anche una prova di maturità per la Lantech che, dopo questo impegno, tornerà a concentrarsi sul campionato ma dovrà attendere una ventina di giorni prima di iniziare le semifinali, al via dal 2 maggio, contro la vincente della sfida dei quarti tra Rapallo e Bogliasco, squadra che al momento si trova avanti per 1-0 nella serie. Le convocate: Laura Teani, Laura Barzon, Ilaria Savioli, Martina Gottardo, Martina Savioli, Elisa Queirolo, Alessia Millo, Sara Dario, Federica Rocco, Annalisa Bosello, Carlotta Nencha, Letizia Lascialandà, Anna Barzon

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy