Rugby, sorpresa: Marcato torna alla Benetton dopo due partite

Rugby, sorpresa: Marcato torna alla Benetton dopo due partite

Commenta per primo!

Due sole apparizioni con la maglia del Petrarca, e Andrea Marcato se ne torna a Treviso, per giocare con la Benetton, in Celtic League, torneo che a differenza del campionato di Eccellenza non si ferma per il Sei Nazioni.

A confermare ufficialmente la notizia del rientro alla squadra trevigiana di Marcato è il diesse petrarchino Corrado Covi: «Quando il giocatore ci è stato dato in prestito, era prevista l’opzione che la Benetton se lo poteva riprendere entro il 31 gennaio. E così è stato. Non ci resta che augurare ad Andrea i migliori successi».

La notizia di un probabile ritorno a Treviso di Marcato circolava da giorni, e il fatto che il citì della nazionale Nick Mallett abbia convocato tanti trequarti della Benetton in azzurro, induceva a pensare che al club di Vittorio Munari il ragazzo potesse tornare utile.

«Speravamo di fargli giocare qualche partita in più – spiega Covi – ma purtroppo non ci è stato possibile inserirlo nella lista dei giocatori per la Challenge Cup, per cui Marcato ha indossato la maglia del Petrarca appena due volte, in campionato».

Non sappiamo se il tesseramento di Ludovic Mercier sia da mettere in relazione con l’addio di Marcato (entrambi sono calciatori), ma di sicuro l’arrivo del francese fa quanto mai comodo a Pasquale Presutti, anche se non sarebbe stato male vederli entrambi con la maglia bianconera.

Nella sua breve avventura padovana, Marcato ha ottenuto una vittoria (quella interna sul Gran Ducato Parma con il punteggio di 14-6) e una sconfitta (a Roma con la Futura Park per 21-9).

Sabato scorso, quando i bianconeri hanno affrontato e battuto alla Guizza la Mantovani Lazio, Marcato non era presente in quanto era stato convocato con la nazionale A che ha perso in Inghilterra con il Worcester per 45-17; per la cronaca, Marcato è entrato al 29′ del secondo tempo.

L’impressione che Andrea Marcato ha destato nei due incontri disputati con il Petrarca, è quella di un giocatore non ancora al meglio della condizione; reduce da una serie infinita di infortuni, forse non è ancora del tutto guarito. In ogni caso a Padova si è allenato con scrupolo e la Benetton ritrova un giocatore che potrà senz’altro dare una mano alla causa.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy