Acque agitate all’Hellas Verona, Bentegodi deserto con il Palermo

Acque agitate all’Hellas Verona, Bentegodi deserto con il Palermo

di Redazione PadovaSport.TV

La Curva Sud insiste. Ieri mattina un comunicato ha alimentato il fuoco della protesta e soprattutto l’azione che dovrebbe portare lo stadio Bentegodi ad essere semideserto per la gara con il Palermo di venerdi prossimo.
«Siamo ad un punto di non ritorno. Prima ancora del risultato sportivo, preoccupano, a dir poco, l’arroganza, il disinteresse per la piazza e la supponenza fin qui dimostrata dal presidente Setti e dai suoi servili collaboratori», si legge nella nota redatta dalla parte più storica e calda del tifo gialloblù. «Ciò ci costringe adungesto forte, di impatto, emblematico, che unisca indistintamente tutti i tifosi del Verona» prosegue la nota, «Venerdì NON entreremo al Bentegodi. Lasceremo lo stadio deserto e privo di colori, offrendo l’opportunità al presidente Setti di mettere a bilancio l’ennesimo grande risultato ottenuto. È un segnale che va dato, e va dato ora. Non possiamo permettere che questo presidente riesca a disperdere e rovinare quello che è il primo patrimonio dell’Hellas Verona: la sua gente […]». A nulla sono valse le dichiarazioni spontanee di grandi ex calciatori o allenatori amatissimi dal popolo gialloblù. Questa volta per la Curva Sud, «si tratta di un vero e proprio gesto di responsabilità».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy