Mestre, ecco Neto Pereira e il baby prodigio Pozzebon

Mestre, ecco Neto Pereira e il baby prodigio Pozzebon

Novità in casa Mestre. Neto Pereira svolgerà tra oggi e venerdì le visite mediche di rito. Segno che ormai la firma è ad un passo. Con l’arrivo del forte attaccante e Sodinha si prevede un Mestre a trazione anteriore. Leônidas Neto Pereira de Sousa (classe ’79) è un brasiliano attualmente svincolato dal Padova. È soprannominato “Swarovski” per via del continuo alternarsi tra lampi di classe e numerosi infortuni subiti nel corso della sua carriera. Tecnica e velocità gli permettono di ricoprire sia il ruolo di punta centrale che di seconda punta. Con lui e l’arrivo in settimana degli altri acquisti del mercato estivo arancionero (l’esterno Lavagnoli, il centrocampista Rubbo, il centrale difensivo Perna, la punta Spagnoli, il difensore Stefanelli ed il portiere Ayoub), più i nove confermati della cavalcata dell’anno scorso, la squadra che partirà per il ritiro di Piancavallo è quasi al completo. A Serena manca solo un tassello: quel famoso giovane proveniente da una “big” di Serie A che dovrebbe essere girato in prestito ai colori arancioneri per completare l’organico. Sembra trattarsi di Nicolò Pozzebon (’97), lo scorso anno prima al Groningen e poi al Piacenza da gennaio. Trevigiano di Paese, ha fatto le giovanili con Treviso e Giorgione ed stato subito accostato a Del Piero per il fisico non imponente e per la classe. Passato alla Juventus, ricopre il ruolo di esterno offensivo. Si è sempre allenato con la prima squadra e vanta anche una panchina in Champions. Rimarrebbe da valutare la formula contrattuale. (Da La Nuova Venezia)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy