Mestre, Lega Pro a un passo. Ma il presidente è scaramantico: “Guai a preparare i festeggiamenti”

Mestre, Lega Pro a un passo. Ma il presidente è scaramantico: “Guai a preparare i festeggiamenti”

Ormai manca davvero poco, il Mestre, nonostante l’ultima sconfitta, può festeggiare la matematica promozione tra i professionisti nella prossima partita (giovedì) contro la Triestina, seconda in classifica, mettendo così il punto esclamativo ad una stagione straordinaria. Una possibilità ben nota in casa Mestre, dove però nessuno deve provare a preparare un eventuale festeggiamento, come afferma il presidente Stefano Serena: “Non è pronto nulla e nessuno deve pensarci. La squadra deve concentrarsi solo sulla gara, abbiamo l’occasione di sfruttare il match-ball in casa per cui vietato deconcentrarsi. Dobbiamo raggiungere l’obiettivo, mettendo in campo tutto lo spirito di sacrificio che ci ha portati fino a qui. Abbiamo tutto da perdere, non dobbiamo perdere lucidità”. Sulla polemica biglietti: “Non posso negare che ci sia un po’ di eccessiva preoccupazione. Non sono sicuramente la persona che deve giudicare, ma di certo dispiace non aver potuto dare altri tagliandi ai tifosi ospiti che avrebbero voluto vedere la partita in tribuna. Se poi i tifosi della curva della Triestina dovessero boicottare la trasferta, sarebbe davvero una sconfitta per tutti. Bisogna dare il giusto peso alle cose, siamo pur sempre in un campionato dilettanti, non capisco il clima di tensione che si creato ed ha portato a queste decisioni. Giovedì vorremmo fosse una festa di sport ed allegria”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy