Serie B, il Bari si salva in extremis. Foggia e Cesena sull’orlo del baratro. E su Frosinone-Palermo…

Serie B, il Bari si salva in extremis. Foggia e Cesena sull’orlo del baratro. E su Frosinone-Palermo…

di Redazione PadovaSport.TV

Aggiornamento quotidiano sulla prossima serie B, a cui parteciperanno Padova e Cittadella. Ieri scadeva il termine per il pagamento degli emolumenti dei tesserati fino al mese di maggio (incluso). Una scadenza propedeutica a quelle fissate per sabato, quando le società per iscriversi saranno chiamate a versare ritenute e contributi e a pagare fideiussioni e quote di partecipazione al campionato. Una barriera che quest’anno rischia di essere insormontabile per molte società, in Serie C ma anche in B.
Il Bari, in serata, tramite il suo presidente Giancaspro ha pagato gli stipendi di marzo,aprile e maggio, mettendosi in regola. E dovrebbe provvedere anche a versare i contributi entro i termini. In B, altra piazza da monitorare è Foggia, il cui futuro societario è a rischio se nei prossimi giorni dovesse arrivare una sentenza di colpevolezza per gli illeciti amministrativi perpetrati dal 2015 al 2017. Il Cesena, invece, è un caso quasi disperato, appeso ad un difficile accordo di rinegoziazione del debito con l’agenzia delle Entrate. Sul club di Lugaresi pende anche un deferimento per plusvalenze fittizie, in cui a Cesena e Chievo sono contestate operazioni per decine di milioni.
Tra i due club promosso in serie A, Parma e Frosinone, sono i secondi a tirare un lungo sospiro di sollievo. La Corte sportiva d’appello a sezioni unite ha confermato: il Frosinone può godersi la Serie A ritrovata, il Palermo dovrà aspettare ancora. Poco, se il Parma sarà condannato per illecito.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy