Verona, Battistini: “Nello spogliatoio manca un leader. In campo si vede poca personalità”

Verona, Battistini: “Nello spogliatoio manca un leader. In campo si vede poca personalità”

di Redazione PadovaSport.TV

Sulle colonne de L’Arena di Verona, Graziano Battistini (ex Hellas, ora procuratore) ha parlato della squadra: “L’impressione è che pecchi di personalità, che nello spogliatoio ci siano pochi leader per poter tener botta alle pressioni. E attenzione, quelle è giusto che ci siano – spiega – Se sei leggermente indietro in classifica è chiaro che qualcosa non è andato per il verso giusto. Laribi? Non è questo il punto, non c’è solo lui. Adesso più che mai bisogna ragionare d’insieme. Il Verona non è così indietro, il campionato non s’è ancora deciso. Ovvio che da adesso in avanti ogni battuta d’arresto diventerà più che mai un’occasione persa. Per prendersi uno dei primi due posti ora bisognerà davvero correre veloce”. A Peschiera cresce anche il suo Andrea Danzi. Talento veronese, prospetto italiano doc ma anche profilo molto europeo. Capace di far molte cose e anche bene. “Ha avuto la sfortuna di incappare in un problema ad una caviglia e quindi al tendine. Poi s’è beccato l’influenza. Così s’è bloccato del tutto nell’ultimo periodo», l’amarezza di Battistini, visto che Danzi ad un certo punto era diventato il classico valore in più. Dal gol al Pescara ai tanti minuti di qualità. Ad attenderlo i Mondiali Under 20 di Polonia a maggio, di spiragli d’altronde ce ne sono e lui di considerazione agli occhi del cittì Paolo Nicolato ne ha guadagnata tanta. «Ha tutte le carte in regola per far bene Andrea. Ha la testa giusta – chiude Battistini – oltre a tutte le doti necessarie per andare ai Mondiali ma soprattutto per essere molto utile al Verona”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy