Vicenza, si riparte dopo il flop play-off: budget più alto con Magalini direttore sportivo

Vicenza, si riparte dopo il flop play-off: budget più alto con Magalini direttore sportivo

di Redazione PadovaSport.TV

Il Vicenza, dopo l’eliminazione fulminea dai play-off per mano del Ravenna, deve ripartire. Come? La prima pietra è quella del direttore sportivo, come già anticipato su queste pagine, tutto fa pensare che sarà Giuseppe Magalini a prendere il posto di Werner Seeber, dopo la suggestione Stefano Marchetti (che dovrebbe invece rimanere a Cittadella, salvo sorprese). La squadra sarà rinforzata, in che misura è ancora da capire. La base potrebbe essere composta da Pasini, Bizzotto, Cinelli, Zonta, Zarpellon, Curcio, Giacomelli (da capire se vorrà rimanere ancora dopo 8 stagioni) e Guerra. Per 15 giocatori invece il contratto scadrà alla fine di giugno. Tutto ruota attorno a quanto il Cda deciderà mettere a bilancio per il nuovo corso. Non potrà che essere superiore a quello di quest’anno, ma non sarà certo quello di Monza, Pordenone, Feralpi o Triestina. Se quello iniziato nel 2018 è stato l’Anno Zero, il prossimo deve per forza essere l’Anno Uno, come ipotizza oggi Il Giornale di Vicenza, bisognerà cioè spendere più soldi per giungere ai playoff nelle prime posizioni con giocatori di qualità, senza decantare sogni estivi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy