La parola passa al mercato. In arrivo una piccola rivoluzione

La parola passa al mercato. In arrivo una piccola rivoluzione

Direttore di PadovaSport

Commenta per primo!

Archiviato il clamoroso esonero di Fulvio Pea, cerchiamo ora di concentrarci sul nuovo Padova di Franco Colomba con la speranza che possa raggiungere i (nuovi) obiettivi fissati dal presidente Cestaro. È evidente che l’esperto tecnico bolognese si sta barcamenando come può per mettere in campo la formazione tra infortuni e giocatori fuori ruolo per il suo modulo. Pea poteva contare su giocatori perfettamente funzionali per il 3-5-2, Colomba ovviamente no. Per poter dare un futuro a questa squadra c’è bisogno di una piccola rivoluzione a gennaio, altro che un centrocamposta solo. Per prima cosa c’è un problema di non poco conto che riguarda gli esterni: Pea ne usava due, Renzetti e Rispoli, chiamiamoli alla vecchia maniera, due terzini fluidificanti; Colomba ne usa quattro, due difensivi e due ali. Renzetti ha già giocato (e bene) come terzino sinistro nella difesa a 4, ma Colomba (mia personale opinione) non lo vede benissimo lì. Così come Rispoli. Non a caso con la Ternana entrambi hanno giocato da ali. Dal mercato arriverà quasi certamente un esterno sinistro alto e non escluderei addirittura la cessione di Renzetti (fatalità, per lui si comincia già a parlare di Parma e Genoa in serie A). In mezzo al campo bisogna aumentare il tasso tecnico e l’esperienza, Morrone e Iori sarebbero due acquisti di grandissimo spessore. Oltre agli esterni c’è poi il problema degli attaccanti, a gennaio se ne aggiungeranno già due, Bonazzoli e Vantaggiato. Con Raimondi, Granoche, Farias, Cutolo, Babacar e Jelenic sono già ottoper due posti. Morale della favola: Cestaro se vorrà ottenere qualcosa di concreto dalla gestione Colomba dovrà accontentarlo sul mercato, e per farlo dovrà inevitabilmente spendere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy