Cittadella, Balata: “Società e tifosi granata simbolo di correttezza e fair-play”

Sabato nel pregara di Cittadella-Salernitana il presidente Mauro Balata della Lega Serie B consegnerà
al Cittadella il premio «Rispetto- Fair Play 2017-18», riconoscimento istituito per le tifoserie più corrette dalle società partecipanti alla Serie B 2017- 18, con la classifica che tiene conto esclusivamente dei provvedimenti disciplinari adottati per il comportamento dei tifosi. Oltre al Cittadella, sul podio sono finiti Parma ed Empoli, quest’ultima vincitrice dell’altro premio della Lega B, il Disciplina 2017-18, stilato considerando le sanzioni disciplinari adottate dal giudice sportivodurante la stagione a carico dei tesserati e delle squadre.
IL PREMIO E’ la quinta volta che il club della famiglia Gabrielli vince il Fair Play-Rispetto. «Felice di consegnare questo riconoscimento a una società portatrice di valori di correttezza e rispetto — ha detto Balata nel comunicato ufficiale della Lega — che ha saputo costruire un modo di fare calcio basato unicamente su capacità imprenditoriali e manageriali. Brava anche a trasmettere al proprio ambiente e quindi ai propri appassionati questi principi che oggi si traducono nel premio per la tifoseria più corretta della Serie B». Il Cittadella negli anni ha progressivamente aumentato il numero dei tifosi presenti al Tombolato, raggiungendo nella corrente stagione il record di 2.703 abbonati. Nel territorio può contare su quattro club organizzati e attivi, più altri due affiliati al Centro di Coordinamento dei Club Granata, che gestisce e segue le varie attività della tifoseria organizzata. Affiancati
ai club ci sono poi i Rabaltai, un gruppo numeroso che annovera i tifosi più giovani, quelli che allo stadio fanno sentire la propria voce con i cori durante le gare, e il gruppo del Pulmino, che segue il Cittadella in tutte le trasferte in giro per l’Italia. Il Centro di Coordinamento è molto attivo sul territorio: da ricordare le Feste
del Tifoso, quella estiva nel ritiro di Lavarone dove la prima squadra svolge la preparazione estiva, poi quella organizzata durante la Fiera Franca di Cittadella. In entrambe le occasioni, sotto le tensostrutture appositamente allestite, sono sempre oltre 500 le persone partecipanti. Tra le iniziative dei club c’è il cosiddetto Terzo Tempo fra le tifoserie, sia al Tombolato che nelle trasferte, con lo scambio di doni e omaggi caratteristici del territorio, l’ultimo organizzato in occasione del derby con il Venezia.
IN VIAGGIO Infine le trasferte: da ricordare quella di un anno fa a Roma contro la Lazio negli ottavi di Coppa Italia, con 4 pullman organizzati, mentre il record dei tifosi in trasferta spetta a un’altra partita di Coppa Italia, Inter-Cittadella del 18 agosto 2013, quando a San Siro arrivarono undici pullman granata. (Da La Gazzetta dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy