Padova, Capello piace sempre di più. Adesso c’è la fila alla porta del Cagliari

A gennaio almeno un paio di club, uno di A e uno di B, avevano chiesto informazioni al Cagliari su Alessandro Capello. L’attaccante 22 enne, oggi in biancoscudato in prestito dal club sardo, da quando ha iniziato a segnare non si è più fermato. Con la doppietta rifilata al Santarcangelo ha raggiunto la doppia cifra in classifica cannonieri, eguagliando a quota 11 il suo record stagionale di gol, fatto registrare nel 2015/16 a Prato. Ma soprattutto mostrando una varietà di colpi da giocatore di categoria superiore: 8 gol di piede, 3 di testa, 5 rigori realizzati su altrettanti tentativi dal dischetto. Logico che un profilo del genere, ancora giovane, attiri l’attenzione dei grandi club. Le pretendenti non mancano, ma il Padova (ovviamente solo in caso di promozione) ha possibilità di spuntare un nuovo prestito, magari a condizioni migliori. Discorsi ancora prematuri, ma il dg Zamuner si starebbe già muovendo in questa direzione. D’altra parte la scelta di portarlo a Padova è stata sua, e proprio quest’anno Capello sta trovando la definitiva consacrazione. Un’ottima intuizione quindi dell’uomo mercato del Padova, che vorrebbe però continuare a puntare sul giovane attaccante anche per l’anno prossimo.

Leggi anche > Bomber Capello: “Ora spingiamo sull’acceleratore per la svolta definitiva”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy