Altro big match per l’Este. Il San Paolo non vuole lasciarci la… Pelli

Altro big match per l’Este. Il San Paolo non vuole lasciarci la… Pelli

Nel settimo turno, la capolista farà  visita al Ravenna mentre i patavini scenderanno in terra pistoiese.

È l’ennesimo test-verità, quello che attende domani l’Este, impegnato sul campo della nobile decaduta Ravenna, per la settima giornata d’andata (arbitro Pancaldo di Barcellona Pozzo di Gotto).

Dopo aver riagganciato il Cerea in vetta al girone D, gli atestini varcheranno i cancelli del “Benelli” senza timori reverenziali, consci che – come già sperimentato con la Pistoiese – il blasone è elemento di apprensione solo prima del fischio d’inizio, mentre in seguito è solo il campo a decretare verdetti. Anche se un pronostico basato sulla classifica indicherebbe i padovani come favoriti (16 punti contro gli 8 dei romagnoli, un solo gol subito e tris di vittorie esterne, mentre in casa i ravennati non hanno ancora gioito), non si può non tenere conto delle potenzialità della rosa guidata in panchina da Rodolfo Giorgetti.

Nonostante la brusca caduta in serie D, dovuta anche al coinvolgimento nello scandalo scommesse della scorsa estate, il Ravenna si è rapidamente riorganizzato e può contare su elementi di categoria quali Mandorlini, Quintavalla e Shiba, oltre ad un pubblico che conta più di 700 abbonati.

Per quanto riguarda la formazione, mister Zattarin dovrebbe riavere a disposizione Aliberti in difesa, mentre il resto dell’undici dovrebbe ricalcare quello che sette giorni fa ha battuto il Lanciotto.

Dovrà invece viaggiare fino a Santa Croce sull’Arno (arbitro Chiavaroli di Pescara), il San Paolo Padova che dopo due 0-0 consecutivi, cercherà di ritrovare la brillantezza delle prime giornate. Mister Fonti ha dichiarato in settimana di contare molto sul calo delle temperature, elemento che potrebbe favorire la prestazione di alcuni importanti elementi della rosa patavina che per caratteristiche fisiche faticano più di altri ad entrare in forma.

I toscani, nonostante i soli 3 punti finora conquistati, che li relegano all’ultimo posto in graduatoria, sono formazione da non sottovalutare, in grado di imporre il pari esterno anche ad un team in grande spolvero come l’Este. Tra le fila pistoiesi, in particolare sono da ricordare l’ex Albignasego Scalzo e la punta Bischeri, che coi suoi gol cercherà di regalare ai locali il primo successo interno.

Quello del gol è uno scoglio che cercherà di superare anche il San Paolo, che insegue i tre punti per dare concretezza ad un campionato comunque positivo dal punto di vista tecnico.

Le altre partite della settima giornata (ore 15): Forlì-Mezzolara, Campi Bisenzio-Cerea, Pistoiese-Forcoli, Rosignano-Camaiore, Tuttocuoio-Scandicci, Villafranca-Sestese, Castelfranco-Bagnolese, Pavullese-Virtus Vecomp.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy