Este, il copione non cambia

Este, il copione non cambia

Nel recupero, i giallorossi sprecano e vengono puniti da una cinica Sambonifacese. Mercato: al San Paolo arriva Porcino e se ne va Viola.

Commenta per primo!

ESTE-SAMBONIFACESE 0-1

ESTE: Trivellato, Colletta (24’ st Turetta), Di Fusco, Meneghello, Thomassen, Tessari, Raffaelli, Rubbo, Gusella (24’ st Berno), Brotto, Barichelllo (35’ st Zecchinato). Allenatore: Zattarin.

SAMBONIFACESE: Bagherini, Creati, Baltieri, Ghidini, De Nardin, Daldosso, Dell’Anna (39’ st Ebhote), Brancato, Lenzoni, Scapini, Ferrarese (39’ st Ligarotti). Allenatore: Migliorini.

ARBITRO: Sommese di Nola.

RETE: 20’ st Scapini (S).

NOTE: ammoniti: Barichello, Rubbo, Tessari (E), Creati, Brancato (S). Spettatori 300 circa.

Il solito Este inconcludente, una Sambonifacese cinica e in grado di sfruttare – grazie all’esperienza dei propri elementi – le poche occasioni concesse per portare a casa l’intero bottino. Si potrebbe riassumere così il recupero della diciassettesima giornata, disputato oggi e terminato col successo dei veronesi per 1-0.

Dopo una fase iniziale di attento studio, con entrambe le formazioni molto coperte, al 30’ Barichello ha sui piedi la palla del vantaggio, ma pur solo davanti al portiere calcia altissimo da posizione decentrata. Due minuti dopo, azione fotocopia dalla stessa posizione ma stavolta è l’ex Bagherini a dire di no con una grande respinta. Gli ospiti mettono il naso avanti al 35’, con Dell’Anna che impegna Trivellato con un tiro a giro, poi al 38’ è un’incornata di Scapini alta di poco a mettere i brividi al pubblico di casa.

La seconda parte di gara si apre con la veemente ma sterile supremazia padovana, suggellata dal pallonetto dal limite di Brotto, su cui ancora una volta è bravo l’estremo ospite a mettere una pezza. Gol sbagliato-gol subito è una regola aurea del calcio e al 20’ ci pensa Scapini a ricordalo ai presenti: gran mischia in area e sassata imparabile del numero 10 rossoblù.

Il susseguente forcing padovano, come già accaduto altre volte in passato, non produce alcun risultato apprezzabile e la rovesciata di Rubbo nel recupero è il canto del cigno di una squadra che collezionando la quarta sconfitta casalinga (la seconda consecutiva) si ritrova con soli 2 punti di vantaggio sulla zona playout, con alle porte un vero e proprio scontro salvezza, domenica prossima, in casa del Tamai.

Per la Sambo, invece, tre punti d’oro, che portano l’undici di Migliorini a una sola tacca dalla capolista Porto Tolle.

SPOGLIATOI. Esprime rammarico per la sconfitta mister Zattarin, che però evidenzia la buona prova dei suoi: «Ho fatto i complimenti ai ragazzi , hanno disputato una gran bella gara contro una squadra di categoria superiore – analizza – Anche se ancora una volta non siamo riusciti a capitalizzare le occasioni create. Il pareggio ci stava, ora dobbiamo pensare alle prossime due partite, che saranno fondamentali per il nostro futuro».

SAN PAOLO. Approfittando del nuovo rinvio della partita in casa del Kras Repen, a causa del perdurare delle condizioni meteo che rendono impraticabile il campo dei carsolini, la società di via Canestrini ha fatto registrare altri due movimenti di mercato, lasciando partire una punta e comprandone un’altra. L’uscita è quella di Marco Viola, che approda al Pozzonovo, in Eccellenza. Il volto nuovo invece è rappresentato da Gaetano Porcino, ex Sambonifacese che in questa prima parte di stagione ha vestito la maglia della Clodiense e che è destinato a diventare la spalla di Volpato nell’attacco gialloblù.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy