Fermate dalla neve, le padovane pensano al mercato

Fermate dalla neve, le padovane pensano al mercato

Rinviate a mercoledì 12 sia Este-Sambonifacese che Kras Repen-San Paolo. Fermi anche tutti i campionati regionali.

Commenta per primo!

Nevica (non molto, a dir la verità), fermi tutti! Che sia frutto di eccesso di zelo da parte dei competenti organi della federazione o una saggia decisione a tutela dell’incolumità di atleti e spettatori, difficile dirlo. L’unico dato certo è che la FIGC veneta ha sospeso tutte le gare dall’Eccellenza in giù previste per domani, proprio a causa del manto bianco e delle gelate che hanno reso poco praticabili molti campi di gioco.

Del maltempo hanno fatto le spese (e un po’ approfittato) anche Este e San Paolo, i cui match contro Sambonifacese e Kras Repen sono stati (unici finora in tutto il girone C… e sì che anche le altre squadre giocano alle stesse latitudini…) rinviati a mercoledì prossimo, con inizio alle ore 14.30.

Detto che le precipitazioni nevose non ci parevano così copiose e durature da impedire il regolare svolgimento quantomeno della partita in programma nella Bassa Padovana, l’unico auspicio che possiamo formulare è che non venga a ripetersi quanto accaduto nel 2008, quando Fiorenzuola-Este si giocò solo al sesto tentativo, dopo altrettanti rinvii dovuti al meteo inclemente.

Il posticipo delle gare della terzultima giornata d’andata, darà se non altro un po’ di tempo ai tecnici delle nostre due rappresentative per amalgamare nei gruppi i volti nuovi arrivati nei primi giorni del mercato di riparazione.

Il problema si presenta in misura minore per l’Este, che ha lavorato finora soprattutto in uscita, lasciando liberi Aliberti (Real Vicenza), Sottovia (Marano), Michelotto (Pozzonovo) e Zilio (Thermal Abano) ed accogliendo il solo Alessio Zecchinato, attaccante reduce dalle esperienze con Vecomp e Clodiense che già si era allenato coi giallorossi in estate, prima di accasarsi al Mezzocorona.

Un arrivo, quello dell’ex Monselice, che pare destinato a non rimanere l’unico, visti i vuoti da colmare sia nella retroguardia che in avanti, dove potrebbe aprirsi una nuova falla se si rivelerà infausto l’esito dell’operazione al ginocchio cui si sottoporrà l’albanese Aliu, nuovamente infortunatosi nel derby di sabato scorso, che l’aveva visto rientrare dopo l’ennesimo, lungo infortunio.

Grandi manovre si sono invece registrate in casa San Paolo, con la società di via Canestrini che ha ceduto Correzzola (Legnago), Bottaro (Galzignano), Favero (Arcella), Carpanese (Casalserugo) e Bizzaro (Campodarsego), rimpiazzandoli con Vezù (difensore, dal Quinto), Ursella (centrocampista, dal Pordenone), Marzari (attaccante, dal Fersina) e col ritorno del bomber sempreverde Giovanni Volpato, in uscita da un’esperienza alla Virtus Vecomp nella quale non è riuscito a lasciare il segno, come accaduto invece nelle precedenti militanze in maglia san paolina.

All’ariete di Camposampiero, mai come quest’anno i gialloblù affidano le loro speranze di salvezza e anche oltre, nel caso l’obiettivo principale dovesse essere raggiunto in anticipo.

Queste le altre partite in programma domani: Real Vicenza-Tamai, Clodiense-San Donà, Belluno-Cerea, Legnago-Porto Tolle, Montebelluna-Pordenone, Sacilese-Trissino, Sanvitese-Union Quinto, Vecomp-Giorgione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy