FINALE Este-Mezzolara 0-0. Poche gioie per le padovane

FINALE Este-Mezzolara 0-0. Poche gioie per le padovane

ESTE-MEZZOLARA 0-0

ESTE: Lorello, Favaro, Bagatini (8′ st Tessari), Lelj, Beghin, Meneghello, Diallo (32′ st Scotton), Mario, Coraini, Beghetto, Bernardelle (16′ st Fyda). A disp: Veronese, Zoppelletto, Gal, Passadore, Rampin, Rubbo. Allenatore: Zattarin.

MEZZOLARA: Busato, Angeli, Martelli, Arlotti, Cicerchia, Settepassi, Ponce, Monnolo (3′ st Signorini), Marinai (29′ st Macagno), Evangelisti, Iarrusso (44′ st Fabbri). A disp: Conti, Ferri, Orlando, D’Arino, Semprini, Bazzani. Allenatore Fiorucci.

ARBITRO: Perenzoni di Rovereto (Faccioni, Reggiani).

NOTE: espulso al 49′ st l’allenatore ospite Fiorucci per protese. Ammoniti Iarrusso, Signorini (M), Bagatini, Favaro (E). Spettatori 600 circa.

Buongiorno e benvenuti alla trentaduesima giornata del girone D. L’Este vuol difendere il suo terzo posto dal ritorno del Piacenza, mentre il Mezzolara cerca nel padovano importanti punti per la lotta salvezza.

PRIMO TEMPO

1′ Partiti, calcio d’inizio dei padroni di casa

10′ Squadre ancora in fase di studio. Entrambe prediligono il gioco offensivo ma entrambi i reparti avanzati risentono di assenze importanti e la concretezza là davanti ne risente evidentemente

13′ ammonito l’ex Iarrusso per un entrata troppo decisa su Bagatini

26′ Clamorosa difficoltà da ambo le parti ad impostare azioni offensive. Si nota, in particolare, tra le fila giallorosse l’assenza di Rondon, squalificato

27′ Sugli sviluppi di un corner da destra allontanato dalla difesa, Ponce tenta il tiro improvviso da 20 metri con Lorello che si distende e para

30′ OCCASIONE MEZZOLARA Iarrusso soffia palla al limite dell’area a Beghin e si presenta solo davanti a Lorello che riesce a respingere il diagonale dell’ex atestino. Sulla ribattuta si avventa Ponce ma l’estremo atestino chiude nuovamente lo specchio

41′ Gioco estremamente spezzettato, con l’arbitro costretto ad intervenire in numerose occasioni sia per falli che per segnalazioni di fuorigioco da entrambe le parti

47′ Finisce un primo tempo avaro di grosse emozioni

SECONDO TEMPO 

1′ Ripartiti. Undici invariati rispetto alla prima frazione.

3′ Primo cambio nel Mezzolara

9′ Nel tentativo di dare vigore alla mediana di casa, mister Zattarin sostituisce il difensore Bagatini con Tessari

20′ Coraini dai 20 metri tenta di spezzare la noia con un tiro senza pretese che termina a lato

28′ Diallo dal vertice sinistro dell’area tenta un diagonale che si spegne sul fondo

40′ Rumoreggia il pubblico, che chiede almeno di vedere un’azione offensiva degna di questo nome

49′ Espulso per proteste l’allenatore del Mezzolara, Fiorucci

51′ Finisce una gara poverissima di emozioni, caratterizzata da un secondo tempo veramente inguardabile

SPOGLIATOI. Cerca di guardare al bicchiere mezzo pieno, nel dopo gara, il tecnico dell’Este Zattarin: “Certamente potevamo far meglio in fase offensiva – ammette l’allenatore giallorosso – ma bisogna anche capire che quando vengono a mancare giocatori di un certo spessore, è normale fare più fatica. Ha influito anche il fatto che questa era la terza gara nel giro di sette giorni e certamente una squadra giovane come quella che ho schierato oggi ha ampi margini di miglioramento. Nonostante questo, è bene sottolineare che questa è la quarta partita consecutiva nella quale non subiamo gol e questo ci permette di dare anche continuità ai nostri risultati. L’obiettivo di qui alla fine del torneo è di fare più punti possibili ma certamente assenze di peso come quelle che stiamo subendo si fanno sentire”.

ALTRE PADOVANE. Domenica avara di soddisfazioni anche per le altre padovane del girone. Non riesce infatti ad uscire indenne dalla tana di un redivivo Delta Porto Tolle l’Abano, che subisce tre reti dai polesani (Pradolin, Gherardi e Baldrocco), col solo Zanardo (ex di turno) a timbrare il cartellino per i neroverdi, i quali restano comunque aggrappati al treno playoff. Porta a casa un punto importante soprattutto per il morale e la continuità l’Atletico San Paolo, che impatta 0-0 a Scandicci e stacca di un altro punto il sempre più derelitto Thermal Abano, cui non giova il cambio di panchina visto che i rossoverdi – alla prima gara giocata in “esilio” a Chioggia – ne buscano 3 dai diretti concorrenti del Jolly Montemurlo (reti di Pinzauti, De Gori e Pecchioli), rimanendo così inchiodati al penultimo posto.

Il prossimo turno di campionato è in programma giovedì alle 15. Seguirà la sosta pasquale e si riprenderà quindi normalmente domenica 12 aprile. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy