FINALE Este-Romagna Centro 0-2. Meritato ko col fanalino di coda

FINALE Este-Romagna Centro 0-2. Meritato ko col fanalino di coda

Commenta per primo!

ESTE-ROMAGNA CENTRO 0-2

ESTE: Lorello, Favaro (8′ st Zoppelletto), Scotton (27′ st Bernardelle), Turea, Beghin, Meneghello, Beghetto, Rubbo, Rampin (8′ st Piva), Rondon, Bonazzoli. A disp: Corsato, Gal, Tulhao, Mario, Albanesi, Tessari. Allenatore: Zattarin.

ROMAGNA CENTRO: Semprini, Galassi (33′ st Turci), Martin, Arrigoni, Giunchi (1′ st Gori), Scugugia, Lombardini, Tola, Ridolfi, Peluso (28′ st Saporetti), Gavoci. A disp: Giannelli, Buscaroli, Maioli, Baronio, Tamburini. Allenatore: Medri.

ARBITRO: Trischitta di Messina (Selva, Andreetta).

MARCATORI: 12′ pt Gavoci (R), 44′ st Ridolfi (R).

NOTE: Ammoniti: Scotton, Rubbo, Beghetto, Rondon, Bonazzoli (E), Galassi, Giunchi, Gori (R). Spettatori 500 circa.

Buongiorno dal Nuovo Comunale. Testacoda da prendere con le molle quest’oggi per l’Este, che dal suo terzo posto guarderà con interesse al risultato del big match di giornata tra Rimini e Correggese.

PRIMO TEMPO

1′ Partiti. Calcio d’inizio degli ospiti, che presentano nell’undici titolare l’esperto Scugugia, 44 anni, ex Cesena

12′ GOL DEL ROMAGNA CENTRO cross dal fondo di Peluso, parabola altissima, sul secondo palo è appostato Gavoci che di testa inganna Lorello. Inaspettato vantaggio ospite.

14′ tiro dalla distanza di Beghetto, il portiere si rifugia in angolo

24′ Inserimento di Peluso che di testa dal limite tenta di sorpendere Lorello

29′ L’Este reclama un calcio di rigore per atterramento di Rubbo, l’arbitro invece ammonisce il capitano dell’Este per simulazione. Vibrate proteste del pubblico.

38′ La partita si fa combattuta dal punto di vista agonistico, con l’arbitro che inizia a dispensare cartellini. Este che continua a non trovare sbocchi offensivi. 

45′ OCCASIONE ESTE Cross di Beghetto, sponda aerea di Bonazzoli, tiro al volo di Turea con Semprini che vola per deviare in angolo

46′ OCCASIONE ESTE Rubbo a due passi dal portiere lo supera con un pallonetto di punta che si spegne pochi centimetri a lato del secondo palo

47′ Finisce la prima frazione col vantaggio abbastanza inaspettato degli ospiti, che hanno comunque dimostrato fin qui di crederci maggiormente rispetto ai padroni di casa, che hanno dato timidi segnali di risveglio nel finale di frazione. Vedremo se nel secondo tempo l’undici di Zattarin saprà ribaltare il risultato, visto che al momento la Correggese sta vincendo col Rimini nel big match di alta classifica.

SECONDO TEMPO

1′ Ripartiti. Subito un cambio per gli ospiti, che inseriscono Gori al posto di Giunchi

8′ Cross di Turea, Beghetto ha il tempo di prendere la mira di testa, il portiere alza oltre la traversa

9′ Doppio cambio nell’Este: entrano Zoppelletto e Piva, fuori Favaro e Rampin

14′ Beghetto spara da 20 metri, il portiere devia in angolo in qualche modo

17′ Peluso aggancia al volo e spara dal limite, conclusione alta di poco

21′ Rubbo dal limite impegna Semprini ma sulla ribattuta bassa del portiere non c’è nessuna maglia giallorossa pronta a ribadire in rete

32′ Piva dal limite conclude sotto l’incrocio, Semprini si distende e devia in angolo

42′ L’Este reclama un rigore apparso piuttosto netto per atterramento di Bernardelle da parte di Scugugia ma l’arbitro non ravvisa gli estremi per il penalty

44′ GOL DEL ROMAGNA CENTRO Ridolfi con un contropiede fulminante chiude la partita. Raddoppio ospite e meritata sconfitta per i padroni di casa.

48′ Finisce il match con la giusta affermazione del Romagna Centro, che guadagna tre punti importantissimi in chiave salvezza. Partita inguardabile per i padroni di casa, che confermano le difficoltà contro le cosiddette “piccole” e manifestano l’ennesimo, preoccupante, calo di tensione, in una giornata in cui si poteva invece riaprire la lotta per il vertice.

SPOGLIATOI. Visibilmente deluso, a fine gara, il tecnico giallorosso Zattarin, che recrimina ai suoi la prova incolore dal punto di vista sia mentale che fisico: “Devo essere sincero, abbiamo fatto male – esordisce l’allenatore dell’Este – Mi aspettavo di più, più determinazione, cattiveria e voglia di raggiungere il risultato. Non stiamo benissimo e si è visto, è un periodo che non siamo nemmeno “belli” da vedere ma a volte le partite si vincono lo stesso, Anche gli episodi ultimamente ci stanno dando contro, ma anche questo fa parte del calcio. Ora stacchiamo, perché ne abbiamo bisogno sia sotto l’aspetto mentale che dal punto di vista fisico, in quanto abbiamo tirato tanto finora e dal 27 in poi speriamo di riprendere con rinnovato spirito”, conclude mestamente il mister, ancora più amareggiato per il successo della Correggese che fermando il Rimini ha riaperto una lotta per il primo posto che avrebbe potuto coinvolgere nuovamente anche gli atestini.

ALTRE PARTITE. Notizie più piacevoli giungono dagli altri campi in cui erano impegnate le rimanenti squadre padovane del girone D. Torna infatti al successo l’Abano, che batte con un netto 4-0 la Fortis Juventus grazie alle doppiette di Bortolotto Barrichello. Continuano i “miracoli” della Thermal Abano, in svantaggio per quasi tutto il match ad Imola (gol di Hyeremateng) ma capace di raggiungere l’1-1 al 90′ grazie al rigore messo a segno da Cacurio. Unica altra nota stonata di giornata è invece l’Atletico San Paolo Padova, sconfitto di misura a Bellaria (gol di Forte) e sempre inchiodato al penultimo posto in graduatoria.

Il campionato riprenderà dopo le feste, il 4 gennaio, con l’ultima giornata del girone d’andata. Per quanto riguarda il mercato, c’è invece ancora tempo fino al 31 dicembre per tesserare calciatori svincolati. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy