L’Este è partito a ranghi completi

L’Este è partito a ranghi completi

Con gli ultimi ingaggi di Cabrelle, Bevilacqua e Dalla Valle i giallorossi hanno cominciato la preparazione per il nono anno consecutivo in D.

Riparte ufficialmente in queste ore, coi test atletici al Nuovo Comunale, la stagione dell’Este, la nona consecutiva in serie D per il sodalizio giallorosso. All’appello di mister Zattarin ha risposto una rosa a ranghi praticamente completi (manca forse solamente un giovane esterno di fascia, nda), grazie alle numerose conferme ottenute dal dg Cavazzana, che come di consuetudine ha poi setacciato i vivai delle società venete di categoria superiore per aggiudicarsi gli “under” più promettenti.

Al novero dei giovani appartengono tutti gli ultimi arrivi, ufficializzati nei giorni scorsi: come da pronostico, la maglia di portiere titolare se la giocheranno Cabrelle e Bevilacqua, entrambi ’94 provenienti rispettivamente da Cittadella e Bassano. Viene dal settore giovanile granata anche la punta Dalla Valle (anch’egli ’94), mentre è in prestito dai bassanesi il centrocampista Tonus, diciottenne che nella scorsa stagione ha segnato 5 reti con la maglia del Ripa La Fenadora in Eccellenza. Completano il quadro i vari Scotton, Fornasiero, Vigato e Braggiè, tutti prodotti del vivaio atestino.

A loro si affiancano i confermati Thomassen, Meneghello, Colletta, Raffaelli, Rubbo, Mario, Gusella, Migliorini, Iarrusso e Brotto, oltre ai cavalli di ritorno Colman Castro e Lelj cui si è aggiunto l’esperto Fabio Mazzeo, reduce da annate importanti coi cugini del San Paolo.

All’insegna della prudenza, come da consuetudine, il commento di mister Zattarin, per il terzo anno sulla panchina giallorossa: «L’obiettivo sarà sempre quello di raggiungere la salvezza il prima possibile, poi vedremo di cogliere tutto quanto verrà di più – analizza il tecnico di Tencarola – Siamo felici di essere riusciti a trattenere gran parte dei ragazzi dello scorso anno, riusciremo così a ripartire da un’ossatura già rodata. A loro abbiamo aggiunto alcuni elementi di esperienza che costituiranno un punto di riferimento per i più giovani; una figura, quella del leader, la cui mancanza si è fatta sentire in alcuni momenti dell’ultimo torneo. Ci attendiamo poi un valido apporto di entusiasmo dai più giovani, alcuni dei quali hanno comunque già alle spalle esperienze importanti».

L’attenzione dei giallorossi, che nei prossimi giorni proseguiranno la preparazione a Pontevigodarzere (avendo rinunciato per motivi economici al ritiro in montagna) in vista della prima amichevole in programma il 3 agosto contro il Porto Tolle neopromosso in Seconda Divisione, sarà focalizzata anche sulle decisioni della Lega Dilettanti che entro fine mese dovrebbe ufficializzare le società ammesse al campionato in partenza il primo settembre e di conseguenza la suddivisione dei gironi.

Il timore è infatti quello di trovarsi nuovamente inseriti nel raggruppamento D, quello tosco emiliano, con conseguenti disagi causati dalle lunghe trasferte. Insidie non dovrebbero comunque mancare anche nel caso fosse confermata la permanenza nel gruppo C, dato che questo sarà probabilmente composto da 20 squadre, tra le quali potrebbero trovare posto corazzate del calibro di Treviso, Portogruaro e Triestina che renderebbero ancora più difficile la scalata a una promozione che con la riforma dei campionati prevista nel 2014 significherebbe vedersi proiettati in un sol colpo nella terza categoria nazionale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy