L’Este riparte dal nuovo direttore sportivo

L’Este riparte dal nuovo direttore sportivo

Presentato oggi Terry Cavazzana: contenimento dei costi e valorizzazione dei giovani i cardini della prossima stagione.

Nemmeno il tempo di terminare la stagione con una sudata ma meritata salvezza che l’Este già comincia a pensare al prossimo torneo, il nono consecutivo in serie D per la compagine giallorossa.

La prima casella riempita dagli atestini è quella del direttore sportivo, figura che era vacante da quando Simone Tognon lasciò l’incarico dopo poche giornate dall’inizio del campionato. A ricoprire il ruolo di uomo mercato e di team manager è stato chiamato Terry Cavazzana, polesano di Badia, ex calciatore professionista (alla Lucchese, in serie B, il punto più alto della sua carriera, passata anche per il Cittadella del “profeta” Glerean, nda) e reduce dalle esperienze dirigenziali all’Atheste e al Campodarsego. 

«Abbiamo puntato su Cavazzana per il ruolo di dg con delega alla prima squadra in base alla stima e alla conoscenza che c’era nei suoi confronti sia da parte della società che del mister – ha esordito il vicepresidente Stefano Marchetti – con cui il ds collaborerà sia per il mercato che per la gestione del gruppo».

Da parte sua, il neo ds ha espresso soddisfazione per la nuova avventura professionale: «Ringrazio la società per l’opportunità, con loro cercheremo di costruire una squadra “discreta”. Seguo l’Este da due anni, so che l’ambiente è familiare ma al tempo stesso molto competente, come dimostra il fatto che sono in categoria ormai da molte stagioni e anche nell’ultima è stato fatto secondo me un ottimo campionato».

Sull’idea dell’Este che verrà, ha dimostrato di avere le idee molto chiare il vicepresidente Marchetti: «Cercheremo di mantenere l’ossatura di quest’anno, ringiovanendo ulteriormente la rosa in un’ottica di drastica riduzione dei costi ma cercando comunque di fare un grande campionato, al contrario di quanto successo in quello appena terminato, dove ci siamo sì salvati, ma arrivando con l’acqua alla gola. Oltre a continuare nel processo di crescita dei ragazzi del nostro settore giovanile, vogliamo comunque inserire alcuni elementi più esperti, che con il loro carisma possano fungere da guida per tutto il gruppo e uno di questi elementi sarà sicuramente capitan Thomassen, che abbiamo intenzione di confermare», ha chiosato il dirigente.

Poche ma significative parole anche da parte di mister Zattarin, che a fine settimana decreterà il rompete le righe, consegnando i giallorossi alle meritate ferie: «Sono contento per l’arrivo di Cavazzana, è un bravo ragazzo che conosco da tempo e non posso che fargli il mio migliore in bocca al lupo per questa importante esperienza».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy