FINALE Este-Triestina 0-0. Occasionissima sprecata dai giallorossi

FINALE Este-Triestina 0-0. Occasionissima sprecata dai giallorossi

Commenta per primo!

ESTE-TRIESTINA 0-0

ESTE: Lorello, Arvia, Tiozzo, Guagnetti, Rosina, Busetto (26′ st Favaro), Maldonado (44′ st Niselli), Caporali, Coraini (16′ st Mastroianni), Ferrara, Marcandella. A disp: Corsato, Colombara, Montin, Destro, Canton, Favre. Allenatore: Pagan.
TRIESTINA: Vezzani, Crosato, Dalla Riva, Di Dionisio, Abrefah, Piscopo, Miani (35′ st Puka), Spadari, Cornacchia, Giordani (38′ st Cucchiara), Bradaschia (47′ st Galasso). A disp: Bonin, Andelkovic, Loperfido, Skerjanc, Danieli, Del Bello. Allenatore: Doardo.
ARBITRO: Mastrogiuseppe di Sulmona (Cristiano, Pompei Poentini).
NOTE: ammoniti Bradaschia, Piscopo, Cornacchia, Giordani (T), Coraini (E). Spettatori 350 circa.

Buongiorno e benvenuti alla nona giornata di ritorno del girone C di serie D. Si scontrano i padroni di casa dell’Este, che dopo il contestato pari di domenica scorsa col Belluno vogliono riprendere la marcia vincente per consolidare il terzo posto e la gloriosa Triestina, che pur martoriata da grossi problemi societari insegue un’agognata salvezza.

PREPARTITA

Novità nello schieramento dell’Este: Mastroianni, ancora non al meglio, si accomoda ancora in panchina, così mister Pagan deve arretrare Arvia sulla linea difensiva e a centrocampo fa il suo esordio da titolare Busetto, acquisto di gennaio. Nella Triestina non figura invece l’ultimo acquisto Muzzi, figlio di Roberto, ex bomber anche del Padova.

PRIMO TEMPO

1′ Partiti col calcio d’inizio battuto

9′ Conclusione di Bradaschia dal lato corto destro dell’area, Lorello para senza problemi

17′ Colleziona calci d’angolo l’Este ma finora senza trovare la via del gol

30′ Partita che finora non ha assolutamente nulla da dire. Este abulico, Triestina che tiene palla e cerca timidamente di proporsi in avanti

31′ OCCASIONE ESTE: serpentina in area di Marcandella che da solo lascia sul posto quattro difensori ospiti e si presenta solo davanti a Vezzani, che però è bravo a chiudergli lo specchio in uscita bassa

39′ OCCASIONE ESTE: Marcadella si libera bene sul lato sinistro dell’area e crossa a mezza altezza a centro area, Ferrara con le spalle alla porta si inventa un colpo di tacco , con la sfera che si stampa sulla traversa e poi esce a portiere immobile

44′ Conclusione velleitaria di Giordani dai 25 metri, palla che termina abbondantemente a lato

45′ Finisce senza recupero un primo tempo decisamente incolore

Parziali dagli altri campi: CampodarsegoLuparense 1-3 (18′ Buson, 19′ e 35′ Beccaro, 45′ Giglio), Liventina-Abano 0-2 (23′ De Cesare, 26′ Fusciello).

SECONDO TEMPO

1′ Ripartiti con gli stessi 22 della prima frazione

4′ Suggerimento in profondità di Arvia per Coraini, che da posizione defilata non riesce a calciare con forza di destro, il piede meno preferito dell’attaccante veronese

5′ Sventagliata di Caporali per Ferrara che in area si aggiusta la palla col petto e serve rasoterra l’accorrente Coraini, anticipato però dal diretto marcatore

13′ Guagnetti perde palla sulla propria tre quarti, ne approfitta Giordani per andare al tiro dai 20 metri ma la sua conclusione si spegne a lato di parecchio

15′ Mischia in area della Triestina ma né Arvia né Ferrara riescono a trovare il varco giusto

16′ Primo cambio della gara: esce Coraini ed entra il capocannoniere Mastroianni

18′ Giordani, solo al limite dell’area, probabilmente non crede ai suoi occhi e calcia in maniera inguardabile, con la sfera che termina quasi all’altezza della bandierina del corner

20′ Si fa più pressante l’attacco dell’Este che sconta però grossi problemi di confusione negli ultimi 16 metri

23′ OCCASIONE ESTE: cross dalla destra di Marcandella, Mastroianni svetta su tutti ma di testa coglie la traversa piena

24′ OCCASIONE TRIESTINA Sugli sviluppi di un corner, Bradaschia va alla conclusione improvvisa dallo spigolo destro dell’area, palla che sibila a pochi centimetri dal palo

26′ Rinforza le corsie esterne mister Pagan, inserendo Favaro al posto di Busetto

28′ Apertura di Maldonado per Ferrara che controlla al volo ed entra in area dal lato sinistro, tiro a giro che termina però abbondantemente a lato

29′ OCCASIONE ESTE: triangolo Tiozzo-Marcandella-Tiozzo con conclusione finale del terzino dal dischetto del rigore che però termina alle stelle

34′ OCCASIONE ESTE: Mastroianni va alla conclusione da dentro l’area, la palla si impenna, Maldonado prova ad arrivarci di testa all’altezza del secondo palo ma rende almeno 40 centimetri di altezza al diretto marcatore che ha la meglio e sventa la minaccia sulla linea

35′ Primo cambio ospite: esce Miani ed entra Puka

36′ Ancora un’occasione per i giallorossi: corner di Marcandella e Mastroianni all’altezza del secondo palo dà solo l’impressione della rete schiacciando di testa. Palla sull’esterno della rete.

38′ Ancora un cambio per la Triestina: Cucchiara per Giordani

42′ Esauriscono i cambi entrambe le formazioni

49′ Finisce dopo 4′ di recupero la gara. Incredibile occasione sprecata dall’Este – che comunque esce tra gli applausi dei propri tifosi – per accorciare a -5 dalla coppia di testa.

SPOGLIATOI. Il rammarico per il secondo pareggio casalingo consecutivo è palpabile, nello spogliatoio dell’Este. I risultati che provengono dagli altri campi non fanno altro che alimentare la consapevolezza di aver gettato al vento, soprattutto oggi, una grande occasione per riaprire a sorpresa i giochi per la vetta del girone.
Mister Pagan prova prima a guardare i lati positivi, commentando il pareggio del Belluno e la sconfitta del Tamai, avversarie nella corsa playoff: «Manteniamo invariate le distanze sul Belluno e guadagniamo una lunghezza sui friulani, quindi bene. Visti i presupposti di questa stagione, con una squadra ricostruita ex novo in estate, stiamo facendo comunque molto bene».
Impossibile però non guardare la classifica anche verso l’alto, con lo scontro diretto in programma domenica prossima tra le due battistrada che avrebbe potuto aprire scenari incredibili, se gli atestini fossero riusciti oggi a battere una Triestina che festeggia il punto d’oro guadagnato nella bassa padovana: «Se oggi non siamo riusciti a vincere – ammette il tecnico chioggiotto – la colpa è soltanto nostra, perché al di là della prestazione, sono mancate un po’ di cattiveria ed incisività. Ci è mancato il gol, anche perché gli avversari pensavano solo a chiudersi.
Per noi è sicuramente un’occasione sprecata, in quanto sentivo che da qualche altra parte sarebbe potuto accadere qualcosa che effettivamente si è realizzato (il riferimento è alla sconfitta del Campodarsego, nda) e con un nostro successo il campionato avrebbe potuto assumere delle nuove sfumature.
Ci sono comunque ancora molte gare da giocare, a cominciare dal nostro anticipo di sabato prossimo in casa del Ripa. Andremo nel bellunese per fare risultato e poi staremo a vedere cosa succede domenica a Venezia», chiosa Pagan.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy