Padovane coi tre punti nel mirino

Padovane coi tre punti nel mirino

Nell’ottavo turno, l’Este ospita la Sanvitese e due Castelfranco attendono San Paolo e Thermal (uno in Veneto, l’altro in Emilia)

Commenta per primo!

Domenica di conferme e con un tocco di rosa – viste le designazioni arbitrali – per le padovane impegnate, domani, nell’ottava giornata di serie D.

Vuol dimostrare di saper vincere anche tra le mura amiche l’Este, che dopo due successi consecutivi in trasferta (tre finora in totale i blitz esterni, nda) attende la Sanvitese in un match diretto da Maria Marotta di Sapri.

I giallorossi vogliono interrompere la serie di pareggi casalinghi per spiccare definitivamente il salto verso le zone nobili della graduatoria e si affideranno ancora all’estro del bomber rivelazione Kevin Lasagna, capocannoniere del girone con 6 centri all’attivo. Puntano tutto su un bomber d’esperienza come Dalla Bianca i friulani, che in terra straniera hanno finora racimolato solo un punto mentre in casa rendono decisamente meglio, come dimostra il 3-1 inflitto al Trissino nell’ultima apparizione.

Statistiche alla mano, è ipotizzabile un match ricco di gol: per gli scommettitori, un “over” molto probabile.

Direzione di gara femminile anche in Giorgione-San Paolo Paolo, affidata all’esperta Carina Susana Vitulano di Livorno. I gialloblù padovani, rinfrancati dal 3-1 inferto al Tamai sette giorni fa, vogliono tornare a fare la voce grossa anche lontani dal “Plebiscito”, dove finora hanno dovuto finora interpretare lo scomodo ruolo di sparring partner (vedi le scoppole rimediate a Marano e Pordenone, nda).

Anche i rossostellati, venendo da due ko consecutivi che ne hanno frenato l’ottimo inizio di torneo, condividono però l’obiettivo di centrare i 3 punti e saranno animati anche da spirito di rivalsa verso una squadra che nella scorsa stagione ha inferto loro un doppio dispiacere.

«C’è grande voglia di dare continuità ai risultati – conferma il mister patavino Saviolo, ancora una volta alle prese con una lista chilometrica di indisponibili – Caratterialmente la squadra ha dimostrato di esserci, ora dobbiamo crescere sotto l’aspetto tattico. Inseguiamo un filotto positivo che farebbe senz’altro bene alla squadra ma troveremo un buonissimo Giorgione, abile negli inserimenti grazie alle qualità di elementi come Gazzola, Campagnolo e Volpara».

Arbitro maschio (Guida di Salerno) e partita “maschia” quella in cui sarà impegnata la Thermal Abano,ospite della Virtus Castelfranco. Dopo essere stati riportati coi piedi per terra da una Fortis Juventus che ha tolto ai termali la vetta della classifica ma non la consapevolezza che quanto di buono mostrato finora non è frutto del caso, Bedin e compagni vogliono riprendere la marcia vincente nella tana di un team ostico ed esperto della categoria.

I modenesi della famiglia Chezzi (padre presidente, figlio allenatore, figlia dirigente) sono franchigia che in 10 anni di serie D ha sempre dato del filo da torcere, battagliando quasi ogni stagione per le prime posizioni. Attualmente ottavi in classifica, i gialloblù anche stavolta contano su una rosa in cui si fondono elementi di esperienza e giovani di belle speranze, che ha reso il “Ferrarini” un fortino inespugnabile. 

Ai rossoverdi di Bisioli e al loro fenomenale trio d’attacco Cacurio-Volpato-Rocco il compito, quindi, di infrangere l’ennesimo tabù statistico.

Questo il quadro completo del girone C: Pordenone-Marano 2-0 (oggi), Belluno-Montebelluna, Fersina-Monfalcone, Tamai-Dro, Trissino-Mezzocorona, Triestina-Sacilese, Vittorio-Ripa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy