Padovane in cerca di conferme casalinghe

Padovane in cerca di conferme casalinghe

Este e San Paolo ospitano domani Tuttocuoio e Lanciotto, per dare seguito a quanto fatto di buono in trasferta domenica scorsa.

Reduci entrambe da un doppio 3-0 esterno che ha contribuito non poco a rilanciarne le ambizioni, Este e San Paolo sono chiamate domani a confermare quanto di buono mostrato domenica scorsa, affrontando la nona giornata di ritorno (ore 14.30).

Nonostante la scure della giustizia sportiva che ancora le pende sul capo per il “caso Aliberti”, col convincente successo di Scandicci, l’Este ha riottenuto il primo posto in solitaria, posizione che domani si troverà a dover difendere per l’ennesima volta dagli assalti delle varie Forlì, Vecomp e Castelfranco, ospitando il Tuttocuoio San Miniato (arbitro Panarese di Lecce).

Mister Zattarin non avrà a disposizione i lungodegenti Aliu e South e lo squalificato Rubbo ma potrà contare sul ritorno di Sottovia in avanti e sulla condizione fisica sempre migliore dell’ultimo arrivato Turetta. «Non possiamo negare che l’esito del ricorso inoltrato da Castelfranco e Vecomp influisca sulla tranquillità della squadra – commenta il dg Tognon, unico autorizzato a parlare in casa giallorossa – noi però siamo convinti di poter dimostrare la nostra buona fede rispetto a quanto accaduto e comunque questo campionato vogliamo vincerlo sul campo e non con le carte bollate».

L’avversario di domani rappresenterà però un’insidia non da poco per Moresco e compagni: pur da neopromossi, i toscani stanno disputando un buon torneo e con 35 punti si trovano in una tranquilla posizione di metà classifica. Forti dello 0-0 imposto all’andata dalla capolista, al “Nuovo Comunale” i ragazzi di mister Alvini cercheranno quindi una nuova impresa, capace di confermarne la fama di squadra da trasferta (6 i successi esterni, contro 2 soli casalinghi).

Vuole invece confermare la risaputa affidabilità casalinga il San Paolo, che dopo aver sfatato il tabù trasferta, spadroneggiando sul campo della Pavullese, attende domani il pericoloso Lanciotto Campi Bisenzio (arbitro Novellino di Brescia).

Dopo due mesi, mister Fonti riavrà a disposizione il portiere titolare Rosiglioni ma dovrà fare a meno di Bovo, fermato dal giudice sportivo. I fiorentini arrivano invece al “Plebiscito” forti del successo ottenuto contro la Virtus Vecomp, una delle formazioni che lottano per la promozione diretta e anche in terra padovana vorrebbero strappare punti fondamentali per la loro rincorsa ad un piazzamento in zona playoff, che vede proprio nei sanpaolini il bersaglio più vicino, a 5 lunghezze di distanza.

«La vittoria in Emilia spero possa dare il là a un grande finale di campionato – analizza mister Fonti –  ma attenzione, perché all’andata il Lanciotto ci ha battuti 2-0 ed ha molte frecce nel suo arco. Anche se dico sempre che non dobbiamo guardare alla classifica, credo che per fare bene di qui alla fine, una delle tappe fondamentali sia questa gara, nella quale dovremmo fare di tutto per raccogliere l’intero bottino».

Questo il quadro completo del ventottesimo turno: Bagnolese-Pistoiese, Camaiore-Castelfranco, Cerea-Scandicci, Forcoli-Pavullese, Mezzolara-Villafranca, Rosignano-Forlì, Sestese-Santa Croce, Virtus Vecomp-Ravenna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy