Playoff serie D, Campodarsego ed Este inseguono una finale tutta padovana

Playoff serie D, Campodarsego ed Este inseguono una finale tutta padovana

Commenta per primo!

È già tempo di post season, in serie D. A sette giorni dalla chiusura della stagione regolare, prenderanno infatti il via domani i playoff, con le semifinali che vedranno impegnate – per quanto riguarda il girone C – due squadre padovane. In contemporanea, il Venezia, vincitore del gruppo e promosso quindi in Lega Pro, disputerà il primo turno della poule scudetto, ospitando lo Sporting Bellinzago.
Bisognerà, invece, attendere domenica prossima per conoscere l’esito dei playout, che da questa stagione si disputano in gara unica.

Decisamente più corto rispetto agli anni passati è anche il cammino dei playoff, che hanno visto abolire la lunga ed economicamente dispendiosa fase nazionale, limitandosi quindi a semifinali e finale di girone, al termine delle quali le nove vincitrici saranno raggruppate in una classifica di merito che terrà conto di vari fattori, tra cui il piazzamento in campionato.
Rispetto al passato, questa graduatoria sembra stavolta poter dare concrete possibilità di ripescaggio in Lega Pro, dato che da settembre la terza serie dovrebbe tornare a 60 squadre, anche se per le aspiranti ci sarà sempre il non indifferente problema di dover garantire una fideiussione da 300mila euro.

Archiviata una pur eccellente stagione regolare, Campodarsego ed Este dovranno quindi cercare di dare il massimo in queste ultime gare, considerando anche che tra le 18 qualificate i biancorossi occupano la terza posizione provvisoria nella graduatoria dei possibili ripescati, mentre i giallorossi sono quinti, a pari merito col Fano.
Proprio per questo, entrambi gli allenatori hanno preparato con grande cura le partite di domani, il cui risultato potrebbe preludere ad una finale tutta padovana: un esito decisamente gratificante per la nostra provincia, che in precedenza ha salutato anche le salvezze di Abano e Luparense San Paolo.

Col vantaggio del fattore campo e del risultato (in caso di pareggio al termine dei tempi supplementari, tutte e due le nostre rappresentanti accederebbero al turno successivo, in virtù del miglior piazzamento in regular season, nda), sia l’undici di Andreucci che quello di Pagan dovranno però vedersela con avversari temibili, certamente non intenzionati ad interpretare la parte della vittima sacrificale.

Il Campodarsego sarà infatti opposto ai veronesi della Virtus Vecomp, che hanno chiuso al quinto posto. Squadra di grande esperienza, condotta dall’altrettanto navigato presidente-allenatore Gigi Fresco, i veronesi sono probabilmente la miglior squadra del girone, dal punto di vista dell’atletismo.
Da temere, in particolare, il trio composto da Alba, Mensah e dal bomber Cernigoi, che costituiscono il terzo miglior attacco del girone, nonostante in stagione sia l’andata che il ritorno si siano chiuse sull’1-1. La direzione di gara è stata affidata a Ruggiero di Roma.

Altrettanto equilibrato appare l’altro scontro in programma, che vedrà l’Este ospitare il Belluno. Rispetto all’ultima gara, i padroni di casa recupereranno il capocannoniere Mastroianni e il suo naturale sostituto Coraini, entrambi reduci da squalifica. Squalifica che impedirà invece di esserci al bellunese Acampora, mentre Duravia e Farinazzo dovranno dare forfait per infortunio. Il tecnico gialloblù Vecchiato crede comunque nell’impresa, contando di potersi giocare il match nell’arco di 120 minuti.
Nonostante la solidità degli ospiti, gli atestini vogliono fortemente il passaggio del turno, anche per vendicare la sconfitta subita al “Polisportivo” nel girone d’andata, che per lunghi mesi è stata l’unica macchia nell’impeccabile cammino di Lorello e compagni in campionato. Arbitrerà Raciti di Acireale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy