San Paolo fino all’ultimo per i playoff, Este spettatore a Forlì

San Paolo fino all’ultimo per i playoff, Este spettatore a Forlì

La regular season si chiude coi gialloblù che difendono il quinto posto in casa del fenomeno Mezzolara e gli atestini ospiti della festa promozione romagnola.

Poteva essere il più entusiasmante dei finali di una stagione passata a duellare in vetta. Sarà invece solo lo sfondo per la festa promozione dei padroni di casa, matematicamente certa già da domenica scorsa, cui gli ospiti parteciperanno in veste di recalcitranti e amareggiati comprimari.

Così, Forlì-Este (arbitro Mainardi di Bergamo) servirà al massimo per decidere se i padovani si classificheranno secondi o terzi, certificando l’enormità dell’occasione mancata dagli atestini più per demeriti propri che per meriti dei romagnoli, certamente molto costanti ma mai in grado di dimostrare una superiorità tecnica in grado di legittimare un successo, indubbiamente facilitato dalla penalità inflitta ai giallorossi a un mese dal termine del torneo.

Nonostante le dichiarazioni del ds Simone Tognon («Andremo a Forlì per i 3 punti e per dimostrare che questo campionato avremmo potuto vincerlo sul campo»), bisognerà verificare con quante motivazioni ed energie scenderanno in campo Moresco e compagni, probabilmente già proiettati al primo turno dei playoff, in programma domenica 13 al Nuovo Stadio.

Molto più tesa e probabilmente combattuta, vista la posta in palio, sarà l’altra sfida d’alta quota in programma sempre domani alle 15 tra Mezzolara e San Paolo (arbitro Papalini di Nuoro). Se i bolognesi lotteranno per mantenere un secondo posto che ad inizio anno sembrava obiettivo fantascientifico, i patavini dopo aver gettato inopinatamente al vento la possibilità di assicurarsi anticipatamente i playoff, cedendo in casa alla Bagnolese, dovranno fare risultato a tutti i costi per difendere il quinto posto dall’assalto della Virtus Vecomp, in agguato a due lunghezze di distanza ma impegnata sul terreno di un Camaiore non ancora in salvo.

A complicare il compito dei gialloblù, ci saranno le molte assenze che costringeranno mister Fonti a schierare tra i titolari ben 7 elementi in età da juniores. Mancheranno infatti gli infortunati Milani, Galeazzo e Gomiero e gli squalificati Lestani, Masiero e Michelotto, col bomber Volpato a sua volta non al meglio della condizione.

«Abbiamo qualche defezione di troppo ma la squadra ci tiene – conferma il tecnico dei padovani – C’è un po’ di rammarico per l’opportunità persa con la Bagnolese ma nonostante le grandi qualità dell’avversario che affronteremo domani, ci teniamo a far bene. E comunque vada a finire il campionato, ai ragazzi dovrò solo dire bravi per essere arrivati a giocarsela fino in fondo».

Queste le altre partite del trentottesimo turno: Rosignano-Cerea (oggi), Sestese-San Miniato, Castelfranco-Scandicci, Villafranca-Ravenna, Bagnolese-Forcoli, Camaiore-Vecomp, Santa Croce-Pavullese, Pistoiese-Lanciotto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy