Serie D, c’è il derby Lupi-Este ma è il mercato a tenere banco

Serie D, c’è il derby Lupi-Este ma è il mercato a tenere banco

Commenta per primo!

Terzultima giornata del girone d’andata movimentata dai movimenti del mercato di riparazione, che ha aperto i battenti in settimana, quella che andrà in scena in questo weekend, nel girone C di serie D.

Contrariamente agli anni passati, stavolta i direttori sportivi non hanno aspettato gli ultimi giorni di contrattazioni per sparare le loro cartucce, cosicché già da domani molti atleti potranno vestire le nuove maglie.

Particolarmente ricco di novità – come da previsioni – sarà il derby tra Luparense San Paolo ed Este, coi padroni di casa che si sono messi in bella evidenza nelle ultime ore, tesserando la punta Dario Sottovia dal Rapallo Bogliasco (lo scorso anno alla Sacilese e in precedenza all’Este) e il difensore Riccardo Baggio dall’Altovicentino (anch’egli coi medesimi trascorsi a Sacile ed Este).

Entrambi saranno a disposizione di mister Cunico per il match contro la loro ex squadra, a differenza dell’altro ex atestino Brotto, che i rossoblù hanno ceduto ai “vicini di casa” del Giorgione. Addio a San Martino anche per Rocco Donè, mentre sul fronte opposto mister Pagan – nonostante l’intento di non cedere nessuno – potrebbe dover salutare il mediano Oliboni, poco impiegato finora, ma può già consolarsi con l’ingaggio dalla Correggese dell’ex Thermal Abano Gianluca Franciosi, che va a rinforzare il reparto avanzato giallorosso.

Venendo al campo, sia la squadra dell’Alta che quella della Bassa non dovranno farsi distrarre dal mercato, vista l’importanza del bottino in palio nel derby. I padroni di casa, in particolare, inseguono una vittoria che manca da 8 turni, per uscire quanto meno dalla zona playout e allungare la permanenza in panca di Cunico, che dopo gli ultimi investimenti fatti dalla società (cui potrebbero seguire altri “colpi”, nelle prossime ore), sembra “costretto” a guidare i Lupi verso una rapida risalita.

Non ci sta, invece, a interrompere la lunga serie positiva l’Este, che punta a mantenere il terzo posto in solitaria e non vuole bissare l’unica sconfitta in cui è incappata finora, a Belluno. Non sarà della gara lo squalificato Montin, con Pagan che dovrà quindi mettere mano alla difesa, col probabile inserimento di Favaro.

Situazione in evoluzione anche ad Abano, dove permane l’incertezza sulla guida in panchina (la squadra sarà ancora guidata dal ds Maniero, dopo la “sospensione” di De Mozzi) e si registrano movimenti di atleti sia in entrata che in uscita. Ha già fatto le valigie l’attaccante Barichello, sceso in Eccellenza alla Godigese, ma in lista ci sono anche Sinigaglia, Petito, Rinaldi, Munarini e l’ex capitano Antonioli. Vestiranno il nerdoverde, invece, l’attaccante Gnago (prelevato dalla Sacilese) e l’esterno ex Ripa Fenadora, Caridi.

Sulle new entry, Maniero conta molto, per arginare le velleità di un Belluno che arriverà a Monteortone forte di un quarto posto originato da cinque vittorie e due pareggi nelle ultime sette uscite. Gli aponensi, a loro volta, puntano a dar seguito alla mini serie positiva, per distanziare un po’ la zona playout, al momento pericolosamente vicina.

Squadra che vince non si cambia, o al massimo si ritocca, sembra essere il motto affisso, invece, nello spogliatoio del Campodarsego. I biancorossi si stanno godendo il primato solitario in classifica e non intendono spezzare la magia di un gruppo che sembra trovarsi a meraviglia, apportando troppi cambiamenti. L’unico innesto certo – anche se rallentato da problemi burocratici – riguarda la punta Kabine, prelevato dalla disastrata Triestina, che con Aliu e Cacurio andrà a formare un tridente pronto per giocarsi fino in fondo il passaggio in Lega Pro.

Per continuare a sognare in grande e mantenere l’imbattibilità, bisognerà però sbarazzarsi del Fontanafredda, coi friulani che pur stazionando in graduatoria al limite della zona pericolosa, hanno colto tre delle loro quattro vittorie stagionali in trasferta e possono contare su elementi importanti quali gli avanti Samba e Alcantara e il centrocampista Tonizzo, specialista nei calci di punizione.

Questo il programma completo del diciassettesimo turno (ore 14.30)

Virtus Vecomp-Giorgione (oggi)

Abano-Belluno arbitro Rutella di Enna

Calvi Noale-Levico

Campodarsego-Fontanafredda arbitro Berger di Pinerolo

Dro-Sacilese

Liventina-Mestre

Luparense San PaoloEste arbitro Collu di Cagliari

Tamai-Montebelluna

Monfalcone-Triestina

Venezia-Ripa La Fenadora

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy