Serie D, le padovane vogliono consolidare le rispettive posizioni

Serie D, le padovane vogliono consolidare le rispettive posizioni

Commenta per primo!

Inizia domani, con la trentacinquesima giornata, l’ultimo mese di stagione regolare nel girone C di serie D. Saranno, come di consueto, quattro partite moto importanti in chiave classifica, anche se le posizioni più importanti appaiono ormai definite.

Manca, infatti, solo la matematica per sancire il ritorno del Venezia tra i professionisti. I lagunari – pur impegnati domani contro un Belluno ancora a caccia della migliore posizione nella griglia playoff – hanno sette punti di margine sul Campodarsego, che a sua volta ospiterà un Tamai già salvo e tagliato fuori dalla corsa per il quinto posto.
I biancorossi, hanno ormai come obiettivo principale quello di conservare la piazza d’onore, per la quale i principali antagonisti sono i cugini dell’Este, che accusano però sei lunghezze di svantaggio. Un successo contro i friulani – squadra molto quadrata ma che ultimamente sembra avere un po’ mollato, come dimostrano gli ultimi 2 ko consecutivi – metterebbe in cassaforte il secondo posto.
Un piazzamento di assoluto rilievo per una neopromossa e che garantirebbe anche il fattore campo favorevole ai ragazzi di Andreucci, nei playoff.

Del difficile impegno al “Penzo” del Belluno, vorrebbe approfittare appunto l’Este, per aumentare l’attuale vantaggio di 4 punti sui gialloblù e mettere al sicuro il terzo posto, in vista della post season. I giallorossi – reduci da due sconfitte consecutive, l’ultima delle quali contro la capolista – saranno però impegnati in un’ostica trasferta a Monfalcone, in casa di una formazione in piena lotta per evitare i playout, o peggio, la retrocessione diretta.
I friulani sono infatti a 3 punti dalla salvezza diretta ma anche a 4 dal penultimo posto, che significa immediata discesa in Eccellenza. Fondamentale per i pordenonesi, che in avanti possono contare sulla coppia di vecchietti terribili Zubin-Godeas, sarà vincere contro gli atestini, visto che poi il calendario proporrà loro tre scontri diretti contro Triestina, Sacilese e Giorgione.
Punti importanti saranno però in palio anche per l’Este, atteso nelle prossime domeniche dai derby con Luparense e Abano.

Obiettivo concreto ancora nel mirino anche per la Luparense San Paolo, sempre a caccia di quel quinto posto che la Virtus Vecomp, avvantaggiata di 3 punti, difenderà ospitando un Ripa Fenadora quasi sicuro della permanenza in categoria. I Lupi dovranno invece affrontare un Mestre che, da candidato sicuro ad un posto playoff si è ritrovato a doversi accontentare di una salvezza senza patemi, ma può comunque contare su un organico di livello.
Privi degli squalificati Giglio e Pignat e con Sanavia e Severgnini in dubbio, i ragazzi di mister Cunico andranno comunque a caccia dell’ottavo risultato utile consecutivo (sei vittorie e un pari, finora) per concludere il torneo senza il rammarico di non averci provato fino alla fine di una stagione che – se meglio gestita nei primi mesi del campionato – avrebbe potuto regalare esiti ben diversi.

Potrebbe centrare la matematica salvezza, infine, l’Abano, nuovamente costretto ad emigrare ad Este per giocare contro il Fontanafredda. Il terreno di Monteortone è, infatti, ancora off limits, a causa dell’imminente inizio del Trofeo internazionale giovanile, così i neroverdi hanno dovuto chiedere ospitalità ai cugini della Bassa per due gare. Non fosse che nelle prossime domeniche si troveranno davanti due sicure partecipanti ai playoff quali Belluno e i cugini giallorossi, con 8 lunghezze di vantaggio sulla zona playout gli aponensi potrebbero permettersi di prendere sotto gamba l’impegno coi friulani, penultimi ma ancora speranzosi di poter evitare la retrocessione diretta, con la prima delle avversarie dirette che sta davanti di soli tre punti.
Meglio però evitare di complicarsi inutilmente la vita, vista anche l’imprevedibilità delle ultime giornate: con tre punti la salvezza sarebbe cosa fatta.

Questo il quadro completo della quartultima giornata (ore 15):

Sacilese-Giorgione
Abano-Fontanafredda arbitro Clerico di Torino
Virtus Vecomp-Ripa Fenadora
Venezia-Belluno
Dro-Triestina
Campodarsego-Tamai arbitro Lalomia di Agrigento
Calvi Noale-Montebelluna
Monfalcone-Este arbitro Di Paolo di Chieti
Liventina-Levico
Luparense San Paolo-Mestre arbitro Nehir di Cagliari

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy