Trasferte di lusso per Este e San Paolo

Trasferte di lusso per Este e San Paolo

Le padovane renderanno visita da prime in classifica alle nobili decadute Pistoiese e Forlì nel terzo turno del girone D.

Commenta per primo!

È un destino comune, quello di Este e San Paolo. Capoliste a punteggio pieno e a suon di gol, entrambe eliminate in settimana nei trentaduesimi di Coppa Italia, le padovane di serie D sono altresì attese, per il terzo turno del girone D, da insidiosissime trasferte in casa di alcune delle formazioni più blasonate del raggruppamento.

Verrà sicuramente ricordato negli annali degli atestini, il match che li vedrà protagonisti sul terreno della nobile decaduta Pistoiese (arbitro Novellino di Brescia). Dopo un disastroso fallimento societario, gli arancioni toscani non sono riusciti lo scorso anno a tornare immediatamente tra i professionisti: un obiettivo che viene comunque riproposto anche in questa stagione, nonostante i due pareggi finora rimediati dagli uomini di Agostiniani.

Per l’Este, quello del “Melani” sarà un test da affrontare con l’umiltà della provinciale ma anche con la consapevolezza dei propri mezzi e l’esuberanza di chi, in fondo, ha meno da perdere rispetto all’avversario. Per quanto riguarda la formazione, pare probabile che mister Zattarin non rinunci al consueto 4-3-1-2, confermando l’undici che domenica scorsa ha sommerso di gol il malcapitato Villafranca.

Stesse considerazioni si possono fare anche per il San Paolo, per il quale non può essere considerato indicativo il ko interno subito in coppa ad opera del San Donà Jesolo. In campionato, i gialloblù hanno dimostrato di avere ben altra consistenza rispetto alla gara di ieri, come dimostrato domenica scorsa col Rosignano e ancora prima a Camaiore.

Di fronte, Arcaba e compagni si troveranno un Forlì che ha riscattato la sconfitta interna del primo turno, andando ad espugnare la casa della Virtus Vecomp e che punta dichiaratamente al salto di categoria, potendo contare su elementi del calibro di Richard Vanigli e del bomber Patrascu.

In settimana, mister Fonti ha predicato umiltà ai suoi, conscio che la giovane età media può giocare brutti scherzi quando la posta in gioco è alta e che il campionato è ancora lunghissimo. L’incontro del “Morgagni” sarà arbitrato da Berti di Prato.

Queste le altre partite della terza giornata (domenica, ore 15): Camaiore-Sestese, Mezzolara-Bagnolese, Santa Croce-Scandicci, Rosignano-Forcoli, San Miniato-Lanciotto, Villafranca-Cerea, Castelfranco- Virtus Vecomp, Pavullese-Ravenna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy