Una doppia sfida padovan-friulana per coltivare ambizioni d’alta classifica

Una doppia sfida padovan-friulana per coltivare ambizioni d’alta classifica

Nel sedicesimo turno (domani, ore 14.30) il San Paolo sarà  ospite della Sanvitese, mentre l’Este sarà  di scena a Pordenone.

Commenta per primo!

Nemmeno il tempo di metabolizzare i risultati del turno infrasettimanale giocato mercoledì, che per la padovane impegnate nel girone C di serie D è già tempo di pensare al sedicesimo turno, in programma domani alle 14.30.

Il tour de force prenatalizio sarà ancora più duro per una delle due, l’Este, che mercoledì 15 dovrà recuperare il match casalingo col Montecchio, sospeso per avverse condizioni meteo. Ma prima di concentrarsi sulle ultime gare dell’anno solare, i giallorossi e il San Paolo sono attesi da un duplice – probante – impegno nel pordenonese.

A soffrire maggiormente dei rigori invernali sembra essere il San Paolo, reduce da 2 ko consecutivi che hanno interrotto la lunga serie positiva inanellata in precedenza dai padovani e, soprattutto, paiono avere minato l’entusiasmo sul quale poggiava la forza dell’undici gialloblù.

La trasferta a San Vito del Tagliamento (arbitro Rossi di Novara), oltre a un amarcord per mister Fonti rappresenta un passaggio fondamentale in ottica playoff: la squadra allenata da Tortolo e i cui pali sono difesi dall’ex Albignasego Piccolo, occupa infatti la quinta posizione, due lunghezze sopra ai sanpaolini. Un colpaccio permetterebbe quindi ad Arcaba e compagni di rimanere agganciati al treno delle prime. Importante in questo senso sarà il contributo che potrà offrire bomber Volpato, al rientro dopo un turno di squalifica.

Nel capoluogo friulano sarà invece di scena l’Este (arbitro Bellero di Casale Monferrato), rinfrancato dai tre punti ottenuti col Belluno che hanno fatto avanzare la squadra di Zattarin verso una più tranquilla posizione di metà classifica. I giallorossi si troveranno di fronte un avversario ferito dalla rocambolesca sconfitta interna patita col Rovigo e che ha tutte le intenzioni di sfruttare il secondo match casalingo consecutivo per riprendere contatto con il gruppo delle battistrada. L’Este però ha poco da perdere e anche al “Bottecchia” non rinuncerà all’atteggiamento offensivista che caratterizza lo schema proposto da Zattarin, uno dei pochi tecnici che fa “giocare” la sua squadra anche fuori casa, al contrario di altri team che affrontano le trasferte col solo obiettivo di non subire.

Due le curiosità riguardo ai probabili undici che scenderanno in campo: l’ex atestino Sessolo tra le fila dei neroverdi e il ritorno di Bedin nell’Este: il mediano è infatti stato reintegrato in rosa dopo gli screzi con la società che sembravano preludere ad una sua cessione.

Le altre partite di giornata: Belluno-Torviscosa; Chioggia-Treviso; Concordia-Tamai; Montebelluna-Kras Repen; Montecchio-Opitergina; Rovigo-SandonàJesolo; Union Quinto-Venezia.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy