Venezia, Inzaghi: “Questa squadra non finisce di stupirmi. Le proteste del Como? C’era un rigore anche per noi”

Venezia, Inzaghi: “Questa squadra non finisce di stupirmi. Le proteste del Como? C’era un rigore anche per noi”

Commenta per primo!

“Questa squadra non finisce mai di sorprendermi, anche chi finora non ha avuto tante possibilità in campionato ha dimostrato di meritare di giocare: la cosa bella è che abbiamo 25 giocatori titolari”. Filippo Inzaghi è al settimo cielo dopo la vittoria sul Como che vale la semifinale di Coppa. “Ora – continua – sarà davvero complicato per me fare la formazione”. Sul match vinto ai supplementari: “Il Venezia è stato bravo a reagire dopo il gol subito, un gol che
avrebbe potuto tagliarci le gambe, visto che un minuto prima avevamo colpito la traversa. Siamo felici perché arriviamo in semifinale e c’è un bel derby con il Padova. Però adesso dobbiamo rituffarci sul campionato”.
Il Como ha contestato il rigore concesso dall’arbitro per il contatto fra Fissore e Moreo. Un episodio che, nei supplementari, ha deciso il match. “I miei giocatori – spiega Inzaghi – dicono che ce n’era un altro netto per un tocco di mani, però non voglio discutere degli arbitri, il Como ha giocato una buona partita, è un’ottima squadra anche se il Venezia non meritava di perdere”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy