Final four, si parte: oggi in campo la Tonazzo contro Sora

Final four, si parte: oggi in campo la Tonazzo contro Sora

Commenta per primo!

L’anno è appena cominciato e già c’è in palio trofeo. Per l’esattezza è la Coppa Italia di A/2 e a contendersela, tra oggi e domani nella final four in programma al PalaIper di Monza, sono Tonazzo Padova e Globo Sora, avversarie in semifinale questo pomeriggio alle 16.30, Coserplast Matera e lo stesso Vero Volley Monza, di fronte alle 19. Le squadre che vinceranno si affronteranno in diretta RaiSport1 domani alle 17.30, per alzare la coppa. L’ex. «Di sicuro questa semifinale sarà una gara diversa rispetto a quella giocata in campionato» chiarisce subito il centrale italocubano Jo Salgado, grande ex della sfida, riferendosi al 3-0 subìto da Sora al PalaFabris a novembre. «Ci mancavano un paio di giocatori e rispetto ad allora siamo molto cresciuti. Ho scelto altri percorsi ma a Padova rimarrò sempre legato: c’era un ottimo ambiente e ho conservato amici come Vedovotto e Rosso, che sento quasi quotidianamente via what’s up. Se mi aspettavo che la Tonazzo disputasse una stagione così? Sì, ha cambiato diversi giocatori ma in realtà il sestetto titolare non è variato di molto: Paoli, che ha preso il mio posto, è un ottimo centrale e il saldo della sostituzione di Mattera con Orduna non è negativo. In più, rispetto alle scorse stagioni, il livello della concorrenza è sceso di molto: oggi le quattro squadre che comandano la classifica sono le più forti». Le novità. La Tonazzo, capolista in campionato, arriva alla partita lanciata da una striscia di dieci vittorie consecutive. Sora è altrettanto in salute, tant’è che è stata in grado di risalire dalla quarta all’attuale seconda pozione rispetto alla fine del girone d’andata. Pochi dubbi nel sestetto che schiererà coach Baldovin, con Orduna in diagonale con Giannotti, Volpato e Paoli centrali, Rosso e Vedovotto schiacciatori e Balaso libero. Tanti cambiamenti invece tra i ciociari, con il fresco ingaggio del libero Marco Rizzo da Brolo, che segue quello dello schiacciatore brasiliano Allan Verissimo e arriva dopo le partenze dell’austriaco Guttmann, del canadese Williamson e del libero Lo Bianco. Il videocheck. Per l’occasione, ogni azione sarà sorvegliata dal Video Check System, sorta di moviola in diretta già utilizzata sui campi di A/1, che controllerà l’in/out dei palloni, i falli di servizio e le invasioni a rete. Il pubblico del PalaIper potrà osservare le decisioni arbitrali grazie a un megaschermo all’interno del palazzetto, mentre nella finale di domani anche i tifosi da casa potranno guardare i responsi della tecnologia grazie alla diretta Rai

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy