IL PADOVANO GIANNOTTI SARA’ IL SECONDO OPPOSTO

IL PADOVANO GIANNOTTI SARA’ IL SECONDO OPPOSTO

Sarà Stefano Giannotti il secondo di Nikolay Uchikov alla Pallavolo Padova. Nato il 14 maggio 1989, il giovane schiacciatore padovano arriva dopo aver disputato una stagione esaltante con la Pallavolo Mestrino, dove ha conquistato la serie B1 dimostrandosi uno degli elementi più validi dell’organico. «L’importante collaborazione con Mestrino prosegue – dice il DS Stefano Santuz – e dopo Luca Gottardo un altro giocatore padovano entra a far parte del circuito della serie A. Per noi è un motivo d’orgoglio, perché questo dimostra l’ottimo lavoro che sta svolgendo il settore giovanile». Alto 198 centimetri, Giannotti è un atleta dalle buone prospettive e Padova scommette su di lui per il futuro. Contattato telefonicamente, per lui la prima intervista è motivo di grande emozione. «Sto camminando avanti e indietro da dieci minuti – dice Stefano con la voce tesa ma felice – non riesco a fermarmi. Sono molto contento di questa opportunità, quando ho ricevuto la chiamata di Stefano Santuz ho lanciato un libro in aria dalla gioia. Ancora non ci credo».

Cosa significa per te e per giocatori della tua età poter crescere in un vivaio come quello di Mestrino e Padova?

«Vuol dire molto. Due anni fa ero a Padova con l’Under 20, poi la scorsa stagione mi sono confrontato con atleti più “vecchi” ed esperti di me. Questo mi ha permesso di crescere notevolmente, sia sotto il profilo caratteriale che fisico. Quando giochi con queste squadre hai grandi motivazioni, ti spronano a dare il meglio».

Ma quindi la serie A era un obiettivo o un sogno?

«Un sogno, ma non mi sono mai illuso. Ho iniziato a giocare a pallavolo a otto anni, ma non ho messo in secondo piano lo studio. Ho seguito le indicazioni della mia famiglia e oggi faccio l’Università. Non ho intenzione di abbandonarla, diciamo che questa chiamata della Pallavolo Padova però mi fa grande piacere».

Ringraziamenti?

«Sono due i ringraziamenti d’obbligo: uno alla Pallavolo Mestrino e uno alla Pallavolo Padova. Lo scorso anno la dirigenza bianconera mi disse che – se avessi giocato bene a Mestrino – avrebbero preso in considerazione la possibilità di aggregarmi alla Pallavolo Padova. A Mestrino mi sono trovato benissimo e abbiamo disputato una grande stagione. Così la Pallavolo Padova ha mantenuto la promessa. Credo quindi che il mio “grazie” sia obbligatorio».

E ora?

«Ora? Sono a piena disposizione del coach e dello staff tecnico. Non vedo l’ora di cominciare…»

LA CARRIERA

2010-11: Pallavolo Padova (A2)

2009-10: Pallavolo Mestrino (B2)

2008-09: Under 20 Sempre Volley Padova (C)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy