La Fidia parte a razzo, poi crolla

La Fidia parte a razzo, poi crolla

Commenta per primo!

Fidia Padova – Energy Resources San Giustino 1-3

(29-27; 21-25; 20-25; 20-25)

Fidia Padova: Gonzalez 2, Schwarz 12, Cricca, De Marchi 9, Simeonov 21, Semenzato 8, Garghella (L); Suljagic 3, Tiberti 2, Koshikawa, Rosso 9. Non entrati: Giannotti, Zingaro (L). Allenatore: Paolo Montagnani.

Energy Resources San Giustino: Petkovic, Creus 20, Rauwerdink 15, Patak 16, Finazzi 9, Urnaut 19, Giovi (L); Mc Kibbin 1, Sammelvuo, Cozzi. Non entrati: Bartoletti, Lo Bianco. Allenatore: Ferdinando De Giorgi.

Arbitri: Caltabiano-Tanasi.

Durata: 33’, 28’, 26’, 27’. Tot. 1h 54’.

MVP: Tine Urnaut (Energy Resources San Giustino).

Spettatori: 2.410.

Incasso: 6.525 euro.

Torna la serie A1 al PalaFabris per l’ultima gara casalinga del 2011. Dopo la bella vittoria ottenuta a Latina, i bianconeri cercano il bis contro San Giustino in una sfida importante contro una diretta concorrente per la salvezza. Gli uomini di coach De Giorgi trovano come avversario anche un nuovo opposto, l’americano Patak.

I patavini scendono in campo con la formazione base: Gonzalez al palleggio, Semenzato-Cricca al centro, De Marchi e Schwarz in banda, Simeonov opposto, Garghella libero. Partono con grinta entrambe le formazioni e il match sembra equilibrato (4-4). Il primo break positivo è a favore della Fidia, che allunga 7-4 con De Marchi e Gonzalez costringendo coach De Giorgi a chiedere il time out. Il muro del 12-6 di Semenzato su Patak, costringe subito l’allenatore di San Giustino ad inserire al palleggio Mc Kibbin per Pektovic. I bianconeri sfruttano il momento negativo per allungare 16-9. Con il palleggiatore statunitense in campo gli ospiti girano meglio e questo permette loro di accorciare 21-18 con coach Montagnani che si rifugia in time out. Il muro di Creus per il 23-21 su De Marchi fa tremare i bianconeri e il successivo punto di San Giustino riapre ufficialmente i giochi. Si va ai vantaggi ed è la Fidia ad avere la meglio: 29-27.

L’avvio di secondo set vede San Giustino più lucida e questo permette loro di portarsi sul 5-8 grazie ad un primo tempo di capitan Finazzi. Il 6-11 per gli ospiti evidenzia un momento di difficoltà mentale per Padova, tanto che l’allenatore di Padova richiama i suoi in panca per riordinare le idee. Con Semenzato attento a muro e Schwarz di nuovo attivo, la Fidia Padova si riporta sotto (14-16). Nonostante il cambio in regia con l’ingresso di Tiberti e di Rosso per De Marchi, gli ospiti chiudono 21-25.

Nel terzo set coach Montagnani lascia in campo Rosso per De Marchi e Suljagic per Cricca, così come Mc Kibbin rimane in cabina di regia per gli umbri. Il primo time out tecnico arriva sul 6-8, ma San Giustino sembra aver maggior controllo del gioco. Sul 7-12 De Marchi fa il suo ingresso per Schwarz (in difficoltà) mentre dall’altra parte Patak e Urnaut si ergono a muro. Il cartellino rosso sventolato a Rosso porta il punteggio sul 17-21 e da quel momento la Fidia cala nettamente d’attenzione: Finazzi & C. ne approfittano e chiudono 20-25.

Anche il quarto set vede gli uomini di De Giorgio avanti al primo time out tecnico (6-8). Urnaut trova campo libero e questo porta Padova ad avere timore e a subire l’avanzata umbra (6-10). Tutto sembra girare sul 15-15, quando Simeonov trova una serie positiva impressionante che consente ai patavini di raggiungere l’avversario. Si prosegue punto a punto fino a quando i due muri di San Giustino fanno pendere l’ago della bilancia a loro favore: 20-25 e tre punti pieni.

SI TORNA IN CAMPO IL 5 GENNAIO. La Fidia Padova tornerà in campo in trasferta alle ore 20.30 di giovedì 5 gennaio per affrontare la M.Roma Volley.

Paolo Montagnani (coach Fidia Padova): “Eravamo partiti molto bene, carichi. Poi qualche passaggio a vuoto ci ha messo in difficoltà. San Giustino è stata molto positiva alla battuta e ha giocato una pallavolo semplice, pulita ed efficace. Ho provato diverse soluzioni, ma oggi è stata una partita complicata. Ora ci aspettano due sfide difficilissime in trasferta con Roma e Piacenza, ma noi dobbiamo provare sempre ad ottenere il massimo della posta in palio”.

Ferdinando De Giorgi (Energy Resources San Giustino): “La partita di oggi conferma che in questo campionato non ci sono squadre materasso, perché tutte coloro che lottano per la salvezza disputano sempre ottime gare. Oggi siamo stati bravi a riprendere in mano la situazione dopo un avvio difficile. Ci aspettavamo una Fidia Padova combattiva ma tutti i ragazzi sono stati autori di una grande vittoria”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy