La Pallavolo Padova spazza anche Segrate

La Pallavolo Padova spazza anche Segrate

Torna di scena al PalaFabris il campionato di pallavolo di serie A2 maschile. La Pallavolo Padova ospita Volley Segrate 1978 nella 10° giornata di Regular Season. I bianconeri – attualmente al comando della classifica – devono cercare di mantenere i nervi saldi contro gli agguerritissimi lombardi, reduci da due vittorie consecutive contro Isernia e Milano.

Le due squadre partono bene nel primo set e il vantaggio dei padroni di casa arriva solo sul 16-12, quando si sfrutta la potenza di Uchikov che a fine match sarà eletto migliore in campo. Segrate fa male al centro e solo in questo primo set Alletti mette a terra 4 punti. Nonostante ciò, Padova chiude 25-23.

Nel secondo set Padova parte scarica. I troppi errori in ricezione e il calo di De Marchi (13-16) costringono coach Montagnani a far entrare in campo Koshikawa e Pagni al posto di Sabo. La mossa sortisce i suoi effetti visto che al ritorno sul parquet del PalaFabris lo schiacciatore nipponico si rivela fondamentale. Si arriva così sul 21-20 e il set termina nuovamente 25-23.

Nel terzo set Padova vuole chiudere in fretta la pratica, però con Segrate non si può dare nulla per scontato. Canzanella continua a far male in attacco (8-7), ma poi Padova mette il turbo grazie anche al fondamentale contributo di Mattia Rosso. Il set si chiude 25-19 e Padova mette in tasca altri tre punti pesanti, importanti, sudati.

Paolo Montagnani (coah Pallavolo Padova): “Questa vittoria è stata importante, perché ha dimostrato che siamo in tutto e per tutto una squadra. Recentemente alcuni giornali hanno sostenuto che Padova ha vinto grazie agli infortuni altrui. Io voglio ricordare che al momento non disponiamo di Cricca e oggi Zingaro ha riportato una sospetta frattura ad un dito in fase di riscaldamento. Nonostante ciò siamo riusciti ad ottenere delle belle vittorie e questo grazie al lavoro e al sacrificio di tutti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy