Bari, l’ultimo allenamento di Zironelli e squadra: un messaggino interrompe il pranzo

Bari, l’ultimo allenamento di Zironelli e squadra: un messaggino interrompe il pranzo

di Redazione PadovaSport.TV

Il crac-Bari è una grande beffa anche per Mauro Zironelli: l’allenatore vicentino che finalmente aveva visto concretizzarsi il salto in serie B, dopo l’ottima stagione con il Mestre. Aveva scelto la squadra pugliese rinunciando ad un altro paio di opzioni (Pordenone in primis). E nei primi giorni di allenamento aveva convinto al cento per cento Sogliano.
L’ultimo giorno di lavoro del Bari inizia con una ventata di ottimismo, per la possibile acquisizione della società da parte di due soci dell’ultimo minuto. La squadra, come ogni mattina, si allena sul campo di Pergine. Grande intensità e partitella finale con tanti gol e tanti colpi importanti – riferisce la Gazzetta edizione pugliese – Poi, a pranzo, nell’hotel Belvedere inizia il tamtam dei messaggini. E il sorriso scompare dal volto dei giocatori. L’ipotesi del fallimento e del «sciogliete le righe» prende corpo di minuto in minuto. In un primo momento Zironelli e i giocatori pensano di cancellare la prevista seduta di allenamento pomeridiana. Poi, però, la comitiva si sposta con i pulmini allo stadio. Ma l’allegria della mattina è solo un ricordo. I giocatori iniziano la seduta con qualche minuto di ritardo. Tutti impegnati ad avere la notizia più fresca sull’andamento delle trattative per il passaggio di proprietà del Bari. È Fabio Gatti, braccio destro di Sogliano, a chiamare tutta la rosa in mezzo al campo per informare che la partita è finita. Con una dolorosa sconfitta. «C’era una tristezza infinita negli occhi di tutti», spiega Gatti. L’allenamento in pratica finisce prima di cominciare. La comitiva torna in albergo ma nessuno ha voglia di scappare via. I giocatori scelgono di restare ancora una notte insieme. Il nuovo Bari in fondo era proprio un bel gruppo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy