Foggia, Iemmello: “Io deluso e schifato”. Penalizzazione: il club potrebbe pagare solo i contributi

Foggia, Iemmello: “Io deluso e schifato”. Penalizzazione: il club potrebbe pagare solo i contributi

di Redazione PadovaSport.TV

Trovare subito i colpe­voli dei tre attentati in­cendiari a Foggia di sa­bato notte. La Questura è al lavoro per confrontare le im­magini di videosorveglianza di via Bari, dove era par­cheggiata l’auto incendiata al calciatore Pietro Iemmel­lo, con quelle dello stabili­mento Tamma di proprietà dei fratelli Sannella, dove è stata fatta esplodere una bomba carta. Si sta stringen­do il cerchio, a breve potreb­bero scattare i provvedimenti restrittivi per i tre criminali, autori dei fatti nella notte di follia tra sabato e domeni­ ca. L’attaccante ha scritto sui social: «Mi sento deluso e schifato. Chi mi conosce sa quanto ho fatto per il Foggia. Tre poveretti hanno infanga­to una squadra e una città». Il presidente Figc, Gabriele Gravina, ha manifestato la sua vicinanza: «Dirigenti e calciatori sono stati vittime di vili intimidazioni e atti di violenza che nulla hanno a che vedere col calcio. Non è ammissibile giustificare tali comportamenti». Intan­to il Foggia ha ufficializzato il ritorno in panchina di Gianluca Grassadonia, eso­nerato dopo 14 partite lo scorso dicembre e richiama­to per sostituire Padalino. «Sono contento di tornare ad allenare questa squadra. Sono consapevole che il Fog­gia stia vivendo un momen­to difficile, ma le difficoltà non mi spaventano. Come se ne viene fuori? Bisogna ave­re una compattezza straor­dinaria, è importante che l’ambiente si stringa attorno alla squadra». Ieri il tecnico ha condotto la prima seduta di allenamento.
Questione penalizzazione. Il club starebbe pensando di pagare solo i contributi dei due mesi ancora in sospeso (gennaio e febbraio), andando incontro quindi a una penalizzazione di “soli” due punti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy