I tifosi ci scrivono: le vostre considerazioni

I tifosi ci scrivono: le vostre considerazioni

Commenta per primo!

Cerchiamo di dare il massimo spazio possibile alle vostre considerazione anche se, numericamente, sono davvero tante e facciamo fatica a pubblicarle con una certa continuità. Continuate comunque a scriverci a info@padovasport.tv faremo di tutto perchè PadovaSport sia sempre di più un modo per poter comunicare sul Calcio Padova con la massima libertà e con ampia visibilità

Intanto ringraziamo Flavio Ferretti che ci ha mandato l’organigramma completo dell’A.I.C.B. che ha rinnovato le cariche del Consiglio Direttivo:

ORGANIGRAMMA DEL DIRETTIVO DELL’ASSOCIAZIONE ITALIANA

CLUBS BIANCOSCUDATI A.I.C.B.

FERRETTI GIORGIO Presidente

ZANCHIN GABRIELLA Vice Presidente

FARISATO ALBERTO Vice Presidente

PASTORE ANTONIO Segretario-Cassiere

DE PIERI PIERO Addetto trasferte

MAISTRO GIORGIO Addetto trasferte

DIROMA MASSIMILIANO Addetto trasferte

DAINESE ANGELO Addetto ai clubs

LONGHIN EMANUELE Addetto coreografie

FERRETTI FLAVIO Addetto stampa

SEDE : VIA CARDUCCI 34, 35120 PADOVA

CONTATTI :  TEL. 3294246440

Carlo ci scrive a proposito di Dal Canto: “Cara Redazione di Padovasport, mi permetto di scrivere il mio pensiero riguardo alla situazione attuale del Padova:

1) Dal Canto è stato l’allenatore che ha ottenuto piu’ punti di tutti, in serie B, nell’anno appena trascorso. Chi lo critica per me fa un grosso errore

2) Non è facile gestire uno spogliatoio ricco di nomi eccellenti come quello di Padova. Io credo che Dal Canto riuscirà a portare a termine il suo compito

3) A parte la questione allenatore, gioco e risultati, io credo che in alcuni tifosi, in questo momento, l’attenzione maggiore sia rivolta al calcioscommesse. Nessuno lo dice apertamente ma, francamente, credo che dei dubbi e sottolineo DUBBI, sulla limpidezza del Padova e di alcuni suoi giocatori stiano attraversando le menti di tutti noi. Questo rischia di raffreddare l’entusiasmo verso la società e la squadra. Io persnalmente non sono riuscito ad esultare come in altre occasioni dopo la vittoria ad Ascoli. E dire che siamo a ridosso della vetta…… Spero di non aver offeso nessuno. Buon Anno a tutti!”

Luca ci scrive: “Buongiorno gent.le redazione, in questi giorni si parla della probabile cessione in prestito di el shaarawy visto lo scarso utilizzo con il milan. Sarebbe una bella idea provare a chiedere il prestito, visto che la piazza la conosce bene, può giocare sia come terzo nel tridente oppure come trequartista centrale. Ci darebbe quel salto di qualità in più per il termine della stagione e lui avrebbe il palcoscenico per riconfermarsi un futuro campione.

Che dire, li mio sarebbe un sogno rivedere il faraone all’euganeo. Chissà se il nostro presidente ci abbia pensato magari solo per un attimo…”

Dalla Tribuna Fattori riceviamo invece il seguente comunicato:

L’ENNESIMA ASSURDITA’ DELLA TESSERA DEL TIFOSO!

Venerdì 6 gennaio, impossibilitati a seguire il nostro Padova ad Ascoli causa mancata sottoscrizione della Tessera del Tifoso, abbiamo deciso di recarci allo stadio “Tombolato” di Cittadella, per il match contro l’Empoli.

Perché l’abbiamo fatto? Per evidenziare una delle tante assurdità previste dal protocollo sulla tessera del tifoso, approvato quest’estate nell’indifferenza generale ma poi applicato “a piacere” dagli organi competenti, e che “qualcuno” ha tentato in tutti i modi di convincerci ad accettare ad inizio campionato. Secondo quanto stabilito dal Casms, in una loro “personalissima” Interpretazione del protocollo, noi non possiamo recarci ad Ascoli a seguire LA NOSTRA SQUADRA in quanto residenti in Veneto, ma proprio in base alla nostra residenza possiamo recarci a Cittadella a vedere una partita che non c’entra nulla, tifando per il Padova!

Pensiamo sia ora di rivedere drasticamente l’intero apparato della Tessera del Tifoso, cominciando col riaprire le trasferte ai tifosi ospiti che ne sono sprovvisti. Non ci vengano a raccontare che sono misure “studiate per la sicurezza”: in tempi non sospetti, avevamo già spiegato come non fosse altro che un grosso business per le banche ed in più occasioni abbiamo sostenuto che allo stadio si sperimentano metodi speculativo-repressivi che poi vengono applicati in tutti gli altri ambiti della società. Guarda caso, a distanza di qualche anno ci sarebbe chi vuole obbligare i pensionati ad aprire un conto corrente e si fanno controlli a tappeto su ogni prelievo bancario! Ci viene da ridere nel sentir parlare quegli stessi leghisti, che prima ci dicevano “se non avete nulla da nascondere fatevi la tessera”, mentre oggi proteggono i commercianti di Cortina per i controlli della Guardia di finanza dicendo che “non si può sparare nel mucchio” (Le stesse identiche parole che gridava

mo noi ultras d’Italia). Ma come? “Le leggi ci sono, debbono solo essere applicate”: ora…..se non hanno nulla da nascondere quale è il problema???

Venerdì nella gradinata del Tombolato, ma poteva essere l’Olimpico di Roma o il Nereo Rocco di Trieste, erano presenti ben tre tifoserie: i padroni di casa del Cittadella, noi “ospiti inattesi” ed i pochissimi tifosi empolesi provvisti di tessera del tifoso. Se nulla è successo è stato principalmente per l’intelligenza ed il buon senso dimostrato dai tifosi, non certo grazie alla “fantomatica” tessera del tifoso, che fa sempre più acqua da tutte le parti! La Tribuna Fattori visto il buon esito dell’iniziativa continuerà con orgoglio a far emergere le contraddizioni di un sistema “DISCRIMINANTE” ed a lottare per la libertà personale di ogni individuo. Ringraziamo i circa 130 ragazzi presenti venerdì a Cittadella, oggi più che mai l’anima della Fattori.

“Se ci impediranno di vedere il Nostro Padova andremo ad altre partite, e se ci fermeranno allo stadio e ci bloccano al calcio andremo alla boxe, andremo al biliardo o ai videogiochi, andremo ovunque e comunque per la nostra dignità Ultras!”. 

TRIBUNA FATTORI PADOVA

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy