La risposta di Potti al nostro editoriale

La risposta di Potti al nostro editoriale

Commenta per primo!

Ecco la risposta di Gianni Potti al nostro editoriale di ieri (qui il link: http://www.padovasport.tv/?action=read&idnotizia=3541)

Caro Viafora, caro padovasport,

Sono felice poter rispondere alla lettera accusatoria che mi fai dalle colonne del sito. Grazie quindi per la possibilità che mi dai di replicare ad una serie di inesattezze.

La cosa e’ molto semplice. Il Calcio Padova e io per primo siamo felici delle iniziative che il sig. Marotto svolge come Vostro sponsor regalando biglietti ai nostri tifosi.

Il Calcio Padova e il Presidente Cestaro in primis e’ felice se qualcuno viene a dare una mano, un sostegno economico, e tutti noi tentiamo ogni giorno – come tu riconosci –  di acquisire nuovi soci, nuovi sponsor, per rafforzare il Padova. Quindi benissimo, e sarò io il primo ad esserne felice, se Marotto decidera’ in questo senso.

Va meno bene se ci prendiamo in giro.

Noi abbiamo tanti difetti al Calcio Padova, ma tentiamo, pur tra apprezzamenti e critiche di far rispettare delle regole. Cosi’ tuoi colleghi ci chiedono di rispettare i posti della tribuna stampa al solo servizio dei giornalisti (idem per accesso alla sala stampa) e a noi il solo compito, sgradevole, di far rispettare le regole. Nulla di personale dunque. Le regole esistono perché valgono per tutti. Non esistono favoritismi.

Ma qui c’e dell’altro e mi spiace spiattellare le cose in piazza, ma visto che avete iniziato completo l’opera…

E’ due mesi che, caro Viafora, tenti di far avere un biglietto omaggio a Marotto. Prima l’hai spacciato per tecnico della televisione o cameraman. Allora il nostro ufficio stampa ti ha detto che era un falso e che piuttosto se questo personaggio e’ in odore di diventare socio del Padova che venisse chiesto in società un biglietto omaggio. Cosi e’ stato emesso per più partite il biglietto omaggio al sig. Marotto, fino a Padova Livorno quando tu con sms mi hai chiesto l’ennesimo biglietto omaggio, che e’ stato concesso e del quale hai anche mandato sms di ringraziamento. Ma questo non bastava evidentemente perche’ non bastava la poltrona, ma si voleva la tribuna vip. Ad inizio partita chi da noi si occupa della tribuna stampa, sollecitato da uno o più tuoi colleghi, segnalava che Marotto non era un giornalista e non poteva stare li.

Morale. Marotto regala migliaia di biglietti a partita e non ne paga uno per se? No, morale, tipica italiana, per sentirsi vip, faccio carte false, mi invento mille cose per evadere le regole, per mostrare che alla fine sono uno che conta e che arriva ovunque.

E’ questa caro Viafora la morale e l’etica che mi vuoi insegnare?

Con stima per l’ottimo lavoro informativo che svolge quotidianamente padovasport saluto cordialmente

Gianni Potti

Caro Gianni, ti ringrazio della tua pronta risposta. Il nocciolo della questione, senza voler fare l’avvocato di nessuno (che non è la mia professione) è questa: hai sempre lavorato per reperire nuove risorse per il Calcio Padova e sappiamo tutti, tu ancora di più, quanto è difficile trovare imprenditori che abbiano voglia di investire nel calcio e che possano sostenere Cestaro, che purtroppo non è eterno, in questa meravigliosa ma dispendiosa avventura. Quando, finalmente, si avvicina un padovano che ha disponibilità e voglia di investire nel Padova (una mosca bianca, ad oggi)… il risultato è che lo fai scappare. Veniamo ai fatti e alle tue di inesattezze: l’ho portato io allo stadio anche se è era più lecito aspettarsi che lo facessi tu, sia come ringraziamento per i tanti tifosi e famiglie che sono venute a vedere il Padova grazie a lui sia perchè credo che un biglietto omaggio dato a un potenziale investitore non sia sprecato. Ma niente. Martedì Marotto ha preso posto dove era rimasto spazio, ovvero in tribuna stampa. Nessun giornalista si è lamentato, me lo hanno confermato gli steward in servizio. Oltretutto in tribuna stampa, sai bene, non siedono solo giornalisti. Quindi se parli di rispetto delle regole, deve ovviamente valere per tutti… ma in ogni caso non è assurdo tutto ciò? Perchè tutto questo ostracismo verso Marotto? Caro Potti, non si dica poi che fate tanta fatica a trovare nuovi soldi se il modo di fare è questo… Io mi auguro che, per il bene del Padova, tu possa mettere da parte pregiudizi o vecchi rancori (semmai ce ne fossero) e che faccia in modo che questa persona possa davvero aiutare la società. Per Padova-Torino c’era l’idea di acquistare 4000 biglietti per i tifosi meno abbienti, oggi Mauro Marotto mi ha detto: “Se questo è il trattamento che ricevo… la voglia mi è già passata”. Brutto così, no? (Ste.Via.)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy