Padova, il segreto della maglia nera

Padova, il segreto della maglia nera

Commenta per primo!

“Sembra proprio che questa maglia nera ci dia qualcosa in più” ha detto Cristian Pasquato, tra i protagonisti della vittoria sullo Spezia. Per la seconda volta consecutiva il Padova ha scelto di giocare in casa con la terza casacca: tutta nera con sottili righe orizzontali bianche. Non un caso, anzi, sembra che durante una cena di squadra avvenuta nei giorni precedenti alla partita con lo Spezia i giocatori abbiano deciso di adottarla come maglia titolare, quando possibile. Non è la prima volta che il nero viene considerato nello sport quasi come un’arma psicologica per mettere in soggezione l’avversario: nel 2000 l’Olanda chiese alla Nike di fare largo uso del nero abbinato all’arancione, proprio per questo motivo. Nel rugby una delle formazioni più quotate, neanche a dirlo, sono gli All blacks, ovvero la nazionale nella Nuova Zelanda. Non solo una questione di scaramanzia dunque. E i tifosi padovani più “puristi” dovranno farsene una ragione: se i risultati dovessero continuare ad essere positivi, il biancoscudo sarà sempre meno frequente in campo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy