Serie B, ecco perchè il Bari è ormai fuori dai giochi

Serie B, ecco perchè il Bari è ormai fuori dai giochi

di Redazione PadovaSport.TV

Domani sera la serie B perderà quasi certamente Cesena e Bari. La situazione del club pugliese è ormai largamente compromessa, vi spieghiamo in sostanza perchè. Il disperato aumento di capitale che sta rincorrendo da giorni il presidente Cosmo Giancaspro è solo uno dei problemi, ma è un problema grosso, enorme: entro domani alle 19 l’imprenditore molfettese per salvare il suo club dal fallimento deve riuscire ad accreditare 3 milioni di euro sul conto corrente del Bari con valuta 16 luglio. Chi glieli dà? Mistero. La situazione del Bari è talmente complicata che Francesco Biga, avvocato che stava assistendo il club pugliese, ha lasciato l’incarico. Giancaspro ieri si è quindi precipitato nello studio bolognese di Mattia Grassani, altro avvocato specializzato, per chiedergli aiuto in extremis. Risposta interlocutoria per adesso, con Grassani che tentenna rendendosi conto della mission impossible. Dicevamo che l’aumento di capitale non è il solo problema: sempre entro domani sera, infatti, devono essere stati pagati i contributi ancora pendenti per oltre 1 milione e ripresentata una nuova fideiussione per l’iscrizione (da 800 mila euro).
Il sindaco di Bari Antonio Decaro intanto guarda già alla ripartenza: si pensa alla serie C guardando all’operazione del Vicenza con un’eventuale fusione con il Bisceglie. Già due giorni fa una delegazione dei tifosi dei Bari Club si è recata da Decaro, come ha ricostruito oggi Il Corriere del Mezzogiorno,  per chiedere di farsi garante di tale operazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy