Serie B: il Frosinone se la cava con una maxi-multa, Parma in ansia, Cesena vicino al crac

Serie B: il Frosinone se la cava con una maxi-multa, Parma in ansia, Cesena vicino al crac

di Redazione PadovaSport.TV

Venticinquemila euro di multa e la chiusura dello stadio Benito Stirpe per due turni sono la sanzione con cui il giudice sportivo Emilio Battaglia chiude, almeno per ora, il lungo e contestatissimo epilogo del campionato di Serie B tra Frosinone e Palermo. Oggi si attendono anche i primi verdetti sul caso Parma: Giuseppe Pecoraro (Procura Federale) oggi dovrebbe inviare gli avvisi di conclusione delle indagini sul caso Spezia-Parma. Il dubbio se deferire Calaiò e Ceravolo, i mittenti dei messaggi incriminati, solo per slealtà sportiva o anche per illecito sportivo, Pecoraro e i suoi collaboratori lo scioglieranno soltanto stamattina. La posta in palio è enorme, la partita che si giocherà al Tribunale federale delicatissima. Tra la slealtà sportiva (pena possibile, un’ammenda) e il tentato illecito (penalizzazione, quindi persino promozione in discussione) c’è di mezzo un oceano.
Infine la situazione del Cesena. Attraverso un dettagliato documento di una ventina di pagine, ha ricevuto la tanto attesa attraverso un dettagliato documento di una ventina di pagine, ha ricevuto la tanto attesa risposta dell’Agenzia delle Entrate sulla richiesta di accordo al piano di ristrutturazione del debito depositato lo scorso 11 maggio. Nonostante il cauto ottimismo che si respirava in città da qualche giorno, il parere dell’Erario è stato negativo, un pesantissimo macigno caduto sulla testa del club di corso Sozzi: l’Agenzia delle Entrate, infatti, ha scelto a sorpresa di bocciare il piano che prevedeva la riduzione del debito con il fisco da 33 a 20 milioni di euro, da pagare in 20 anni, con lo stralcio delle somme relative a interessi e sanzioni. Questo potrebbe significare la fine del Cesena Calcio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy