Tacopina-Baccaglini-Cascio e i misteri del fondo Integritas Capital

Tacopina-Baccaglini-Cascio e i misteri del fondo Integritas Capital

Bell’intrigo sull’asse Palermo-New York (storicamente non è proprio una novità, ma nel calcio in realtà sì). Joe Tacopina ha lanciato dure accuse in questi giorni verso il nuovo presidente del Palermo Paul Baccaglini (padovano d’adozione). “Voi sapete tutti che Baccaglini è arrivato a Palermo insieme al mio amico Frank Cascio che inizialmente conduceva l’operazione Palermo Calcio – ha detto l’attuale numero uno del Venezia Tacopina – Baccaglini faceva parte di quel team lì, ma dopo la chiusura di Zamparini con Cascio, ha continuato la trattativa con il presidente rosanero. Baccaglini ha tagliato fuori Cascio senza dare spiegazioni e questo non è un buon segnale. Frank ci è rimasto male. Sono molto preoccupato, perché sono legato al calcio italiano e a Palermo perché mia madre è di Montelepre. Vogliamo portare stabilità e questo è quello di cui hanno bisogno squadra e città. Nelle prossime due settimane servono delle risposte. Per il bene dei tifosi spero che possa andare tutto per il meglio, ma onestamente non so cosa possa succedere perché il signor Cascio era coinvolto e ora è rimasto senza nulla nelle mani. Sfortunatamente non tutti hanno gli stessi valori”, ha aggiunto il numero uno del Venezia. Ma allora chi c’è dietro Paul Baccaglini? Non è ancora dato saperlo, ma Joe Tacopina, che sperava di “piazzare” a Palermo l’amico Cascio è molto preoccupato: “Ho varie idee riguardo chi ci sia dietro a Paul Baccaglini, ma non voglio parlarne, ho molte domande serie riguardo alla struttura finanziaria dell’operazione, ne parlerò in un’altra situazione. Ho ricevuto delle mail anche da Baccaglini su come trova queste strutture finanziarie, ma non ve le svelerò. Penso che Cascio stia consultando i suoi legali per capire se vi sia una base legale su cui lavorare e vedere se ci sono possibilità di proseguire l’operazione”. Chi c’è dietro Paul Baccaglini? Per ora l’ex Iena ha sempre glissato l’argomento: “Ci sono tante di quelle clausole di riservatezza che mi impediscono di fare nomi” ha detto in più di un’occasione. Ma c’è chi azzarda ipotesi sulla sua fortuna accumulata in questi anni, ipotesi appunto: il giovane trader sarebbe stato aiutato dalla sorella Anna, genio della matematica. Non è un mistero che esistano formule matematiche alla base del Trading, e insomma sarebbe stata Anna, oggi al dipartimento di matematica dell’Università di Pisa, a passargli l’algoritmo giusto.
Intanto è arrivata anche la risposta di Baccaglini alle accuse di Tacopina, riportate da Mediagol.it: “Il presidente del Venezia ha detto che avrei assunto un atteggiamento vergognoso atto a far fuori Cascio? Voi siete giornalisti e fate informazione, io rispetto il presidente Tacopina, rispetto le sue dichiarazioni – ha premesso l’ex Iena, oggi rappresentante del fondo d’investimento Integritas Capital -. Credo che ci siano un po’ di malintesi e fraintendimenti. Palermo accoglie tutti a braccia aperte e anch’io da quando sono arrivato, mi sento un po’ palermitano. Quindi anch’io sono pronto ad accogliere chiunque abbia voglia di chiarire ogni misunderstanding. Anche Cascio? Sì – risponde celermente Baccaglini -. Con Frank abbiamo un rapporto fantastico, ci scriviamo un sacco di messaggi in questo periodo. Lo ripeto, è giusto riportare queste uscite pubbliche di Tacopina: sono sicuro che riusciremo a chiarirci. Io voglio che il Palermo si salvi, vogliamo far crescere il calcio italiano, e uno degli ingredienti per farlo sia un po’ smorzare i toni: magari nella vita non ci si capisce sempre, ma c’è sempre un punto di contatto”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy