Vicenza, esautorato Sanfilippo. Nominato un amministratore giudiziale

Vicenza, esautorato Sanfilippo. Nominato un amministratore giudiziale

di Redazione PadovaSport.TV

Improvvisa svolta nel caos societario del Vicenza, che da ieri però nel caos non è più perché ora è al timone un amministratore inviato dall’autorità giudiziaria, il commercialista veneziano Nerio De Bortoli, 65 anni, già curatore del Venezia fallito nel 2005. La nomina dovrebbe essere ratificata giovedì.
SI VA DI FRETTA All’accelerazione imposta dagli organi del tribunale, che hanno deciso sulla base dell’istanza di fallimento depositata dalla procura ma con la richiesta di concedere l’esercizio provvisorio, non sembrano estranee due considerazioni. La prima riguarda la squadra, che non ha giocato in Coppa Italia a Padova perché in sciopero per il mancato pagamento degli ultimi 4 stipendi: sabato c’è la trasferta di campionato a Teramo, dove invece la squadra quasi sicuramente si presenterà dopo il forte segnale di ieri. La seconda conduce alle iniziative dell’ormai ex amministratore unico, cioè Fabio Sanfilippo, che voleva far giungere a Vicenza Silvio Aimo con un ruolo nell’area tecnica e Fabrizio Lucchesi come nuovo direttore generale. Ma la società di tutto ha bisogno meno che di spendere per due nuovi contratti, uno, quello di Lucchesi, forse anche già depositato in Lega. L’arrivo di De Bortoli dovrebbe azzerare tutto. Per eventuali operazioni sarà solo il professionista veneziano a decidere e non ha perso tempo.
RASSICURAZIONI Già ieri pomeriggio Nerio De Bortoli ha incontrato i giocatori al centro tecnico di Isola e pare li abbia rassicurati sulla possibilità di essere pagati raccomandando loro di pensare solo a giocare e a conquistare la salvezza. Al resto dovrà pensarci lui e sarà complicato con le casse svuotate e la fila dei creditori, ma è un fatto che pur alla vigilia di un fallimento, ma forse proprio per questo, da ieri a Vicenza in campo e fuori finalmente sembra essere cambiato il vento. (Da La Gazzetta dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy