Calori: “Udine palcoscenico importante, vogliamo vincere”

Calori: “Udine palcoscenico importante, vogliamo vincere”

Commenta per primo!

L’allenamento del Padova si è spostato oggi sul sintetico del Centro Sportivo Brentelle, mister Calori ha parlato della partita di domani contro l’Udinese, gara valevole per la Coppa Italia. La squadra partirà in serata per Udine.

Mister, intanto, che effetto le fa tornare a Udine?

E’ la prima volta che affronto da allenatore la mia ex squadra. L’Udinese fa parte della mia storia, è un passato che rimarrà indelebile, la mia famiglia poi vive lì e sono ancora molto legato a questa città. Fatalità, il mio ultimo allenatore in bianconero fu proprio Guidolin, l’attuale…

Ha visto in azione di recente gli avversari di domani?

Si, proprio domenica ho assistito a Udinese-Palermo, una buona partita dei friulani, anche se non so quanti di quei giocatori scenderanno domani in campo…

A proposito di turn-over, anche il Padova sarà molto diverso da quello ammirato contro il Pescara…

Per forza, abbiamo l’Atalanta sabato prossimo e dobbiamo far riposare chi scende sempre in campo. Ma non mi piace dire che ci sarà spazio per le riserve o seconde linee. Contro l’Udinese abbiamo la possibilità di calcare un palcoscenico importante, dunque i ragazzi che giocheranno avranno comunque una bella responsabilità.

Scenderà in campo Portin dal primo minuto, finalmente?

Sì Jonas partirà titolare, ma sono curioso di vedere all’opera anche Ronaldo e gli altri. Oggi la rifinitura scioglierà gli ultimi dubbi, in ogni caso vedrete in campo quei giocatori che fino adesso sono stati meno impiegati e hanno bisogno di minutaggio. In porta ci sarà Cano e in attacco sono orientato a mantenere lo stesso modulo di sempre. Di Nardo e Filippini con Rabito alle spalle? Penso proprio di sì, ma attenzione che potrei bluffare…

Di Nardo ha detto che vuole metterla in difficoltà…

E ci mancherebbe! Lo spero proprio. Lo spirito di gruppo dev’essere proprio questo, che nessuno si senta una riserva dell’altro. Già ho dei dubbi se schierare Di Nardo in campionato, spero che lui me ne faccia venire ancora di più con una grande prestazione. Devo dire che questa parte del ruolo dell’allenatore è quella che mi piace meno, quando è il momento di fare le scelte. Lo ammetto, non so ancora gestirla bene.

Sono stati convocati tutti per Udine, anche i titolari?

Sì, voglio che tutti prendano parte alla partita, anche dalla panchina. Rimane a casa Crespo, visto l’infortunio. I medici hanno comunque escluso lesioni, dunque lo spagnolo dovremmo recuperarlo per sabato contro l’Atalanta. Ho convocato per domani anche un ragazzo della Primavera, Bilato (difensore classe ’92, ndr).

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy