Caso Cesca, Bergamin e Bonetto: “Una leggerezza, un errore da non ripetere”

Caso Cesca, Bergamin e Bonetto: “Una leggerezza, un errore da non ripetere”

Commenta per primo!

Ospiti di un videoforum nella sede de Il Mattino di Padova, Giuseppe Bergamin e Roberto Bonetto hanno parlato questa mattina alla vigilia della prima trasferta del Padova a Montebelluna. Inevitabilmente si è parlato anche del caso Cesca: “Avevamo già l’accordo economico con il giocatore – ha spiegato l’ad Bonetto – che avrebbe dovuto portare alla firma del contratto nell’arco di un giorno, due. Sembrava fatta, seguendo un certo tipo di percorso. Il nostro direttore sportivo, fidandosi del procuratore del giocatore, ha seguito questa soluzione. La trattativa poi è saltata come noto perchè Cesca non poteva tornare tra i dilettanti. C’è stata sufficienza da parte nostra, ma non buttiamo la croce contro nessuno. E’ indubbiamente un errore da non ripetere, una piccola ombra sul nostro operato. Ma abbiamo piena fiducia in De Poli”. Il presidente Bergamin ha poi aggiunto: “Cesca era importante per il nostro modulo di gioco, avrebbe dato maggiore affidabilità all’attacco. Mercoledì sera però abbiamo visto all’opera un diciasettenne che è già in grado di sostenere il peso dell’attacco. Cercheremo comunque un’alternativa a Cesca, nell’arco di una settimana”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy